Converrà alla Coalizione Messina la Reunion con Gli Effeminati di Fratelli d’Italia?

Fratelli d’Italia..il partito degli effeminati. Non veri uomini ma al più figli di papà, oziosi, riluttanti al vero lavoro, tutti loro. A Mascali questo partito pseudo-ateniese è rappresentato dal giovane Alberto Cardillo, già consigliere e assessore nel Comune di Mascali grazie a vendersi come un piatto di pastina, ed altro.

Fratelli d’Italia, il partito di quell’esaurito psicopatico di Ignazio La Russa, quello che ha un figlio chiamato Geronimo che pare abbia fatto firmare una polizza alla nonna 86enne per intascarsi l’eredità ( in foto al centro ).

Ma lui Alberto si sa, è un bravo ragazzo, fa la politica dei bravi ragazzi che nulla sanno e nulla sanno fare, cioè solo offrire minchiate, tante minchiate, in tutte le salse, in tutti i tipi di olio, di Palmo, di MAIs, al Cocco di Mamma, etc, etc.

Una pseudo-politica qualunquista che nulla ha a che vedere con i veri interessi del nostro territorio malgrado le fanfare e le inaugurazioni inpasticciate e servite con tanti pasticcini al sole.

Alberto è un ragazzo fattivo, presente, bravo, cioè un piccolo politicante di due soldi.

Ma quello che dico non lo dico per invidia o altre sciocchezze, ma solo perchè…

NON VOGLIO , IO E ALTRE CENTINAIA DI MASCALESI, ESSERE RAPPRESENTATI DA UN GIARRESE CHE NULLA HA MAI AVUTO A CHE VEDERE CON MASCALI, CHE IL SUO STESSO TERRITORIO, GIARRE, HA GIA’ BOCCIATO CON DEI MISERI 36 VOTI QUALCHE ELEZIONE COMUNALE FA IN QUEL DI ULTIMO CITATO.

Ha avuto una fortuna spacciata a Mascali solo perchè le manovre di uno scellerato psicopatico pluripregiudicato pseudo-politico le scorse elezioni crearono così tanto caos da far guadagnare la pseudo-maggioranza assoluta al Sindaco Luigi Messina, infatti poi persa nelle Idi di Marzo con il tradimento della fazione con cui Alberto Cardillo era salito alla scranna di consigliere, e che quest’ultimo tradì a sua volta..vendendosi per un misero e miserabile piatto di pastina offerto deliziosamente dal Sindaco Luigi Messina.

Dopo il crash dei nostri server ed altre avventure ho continuato a seguire il piccolo Alberto, politico, sciatore, intenditore della musica negra jazz, giocatore di burrago, Scala 40 quando capita, golfino sulle spalle, matriciana quando va a Roma, e pane e panella quando va da Manlio Messina, l’assessore regionale suo capo, quello dei sughi, con una sfilza di carte processuali da eguagliare l’altezza della Torre Eiffel di Parigi, sotto processo PER TRUFFA AGGRAVATA AI DANNI DELLO STATO.

Ma loro , gli effeminati e spensierati FDI giovani new wave passeggiano spensierati, guardando un orizzonte di grandi imprese…voglio dire..incarichi, ed altre passeggiate mattutine e serali qui e là ben retributi dai soldi delle nostre tasse…per passeggiare.

Eccoli in una foto epica: Da Destra: Francesco Cardillo, il volto chino soddisfatto di chi non ha mai fatto o detto nulla di nulla, Leo Patanè, il volto di uno che ammira chi non merita proprio nessuna ammirazione, Manlio Messina, il volto di un teatrante che mima la lungimiranza di un Console Imperiale invece solo un imputato per truffa ai danni dello Stato, e poi lui Alberto Cardillo, imitante il passo di De Gasperi e trasparendo in volto la serietà del Sottosegretario Rocco Casalino, e poi figure minori, come il runner pro-locatemi Salvo Zappalà, Vere Nullità riunite.

 

Ma non è finita.

Alberto Cardillo si fa promotore di un ruolo di protagonismo per queste imminenti elezioni mascalesi, bussando alla porta dei giornali locali che ovviamente non gli contestano le sue minchiate.

Ma noi si.

Nell’intervista rilasciata a quelli del gazzettinonline il Cardillo Alberto dice di rifarsi al calabrone di Einstein.

“La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo, ma lui non lo sa e vola lo stesso.”

Forse il giovincello dall’aria saputella non voleva dire calabrone ma bombo, poichè l’insetto in questione, dal corpo tozzo e le ali minuscole, è invece il Bombus terrestris.

Ma Einstein mai disse o scrisse qualcosa del genere.

Semmai c’e’ una simile frase scritta nel 1934 da un entomologo, Antoine Magnan, nel libro Le Vol des lnsectes:

“Ho applicato agli insetti le leggi della resistenza dell’aria e sono arrivato con il signor Sainte-Lague alla conclusione che il loro volo è impossibile”.

 

Ma non è finita.

Coraggioso e baldanzoso la piccola nullità politicamente corretta ordisce una conferenza in qualche Motel della zona e lancia il suo grido di battaglia, vuole esserci, vuole vincere, e chiama a sè solo il meglio:

Ma ecco chi abbiamo scovato tra la folla non di cento, come scritto da qualcuno che non era neanche lì presente, ma di non più di 30, 35 persone, tra vecchie zie e zitelle, amici, qualunquisti vari e parenti di parenti:

L’Ex Sindaco Filippo Monforte e l’Ex Assessore e Ex Consigliere Ernesto Pariti individuati tra quei quattro gatti, beccati tra la piccola folla di nessuno intervenuti per ascoltare le solite quattro minchiate di uno che vuole diventare a tutti i costi un nuovo Ciriaco De Mita, e poi farsi una “chiangiuta” durante qualche deposizione in corte.

Monforte e Pariti, ecco chi c’era a fare “numero” per l’Ateniese.

Ma non è finita.

Criticando i suoi simili, quelle nullità qualunquiste dal nome altisonante , “Sardine”, il Cardillo si cimenta con l’inglese.

Lol… ma c’e’ d’impazzire, ma almeno usa il traduttore...non violentare oltre le nostre intelligenze e le nostre menti pure una lingua perfetta come l’inglese, fatti un corso, un corso accelerato.

Lui scrive: “But if they don’t want to make politics this 25% where they want ”

che letteralmente significa: “Ma se loro non vogliono fare politica questo 25% dove loro vogliono.

Ignorantone.

Casomai la vera forma grammaticalmente corretta sarebbe:

But if they don’t want do politics where these 25% of people would go?


Chi se lo prende in squadra riceverà il 25% in più di attacchi rispetto agli altri.

Ecco cosa succederà.

Siete avvisati.

L’Amministrazione Messina è già sulla buona strada per l’annientamento….come si evince da questa foto:

 

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: