Scrivo col cuore pesante. Scrivo di cinque anni e più di umiliazioni che ho subito. Ed ho l’imbarazzo della scelta su come cominciare. Ma devo mantenermi con i piedi per terra, come sempre, e rimanere ultimo tra gli ultimi, perchè non c’e’ niente di cui gioire, niente da festeggiare, quando la democrazia muore per opera di ipocriti e pusillanimi che cercano di nascondere le loro malefatte ed il loro passato coprendosi dietro ad un dito.

Lassù nei piani alti di Piazza Giovanni Verga qualcuno ha letto il mio grido disperato, e di dolore.
E con la massima serietà adesso è venuto a chiedere conto e ragione di cosa si è fatto in questi ultimi cinque anni.

Non vi nascondo, come non vi ho mai nascosto niente, che siamo molto vicini al Terzo scioglimento del Comune di Mascali, e quindi ad un nuovo Commissariamento:

Una delle eccellenze investigative dello Repubblica, la Digos, venerdì è entrata al Comune per un maxi sequestro di atti.

Mentre Sua Eccellenza il Prefetto della Repubblica giungerà lunedì, tra due giorni, e farà il suo ingresso dentro il Comune.

Preludio del Terzo Scioglimento, forse.

Io e la figura istituzionale del Prefetto siamo vecchie conoscenze. E ciò che sta accadendo è l’ordinaria prassi della Giustizia voluta e sancita dalla legge della Repubblica.

E’ bene fare un passo indietro per raccontare come siamo arrivati a questo.

2016

Quattro anni fa scrissi a sua Eccellenza il Prefetto per segnalare ciò che la legge italiana, la più rigorosa legge europea che regola il conflitto di interessi tra pubblico e privato, stabiliva, cioè l’accertata incompatibilità tra la figura di agente immobiliare e la figura di Sindaco di un Comune.

Protocollo N°1829:

Esponendo ed esprimendo tutta la mia preoccupazione sul fatto che un Agente Immobiliare, non autosospeso dall’albo, e con un passato in cui aveva ricoperto la carica di consigliere per ben dieci anni, durante i quali soleva alzarsi e uscire fuori dalle sessioni di Consiglio quando queste trattavano di P.R.G., e con un passato come pupillo di Biagio Susinni, stava seduto adesso sulla massima scranna dell’Istituzione Comunale.

Dopo questo fui umiliato dai consiglieri comunali, maggioranza e opposizione, uniti e compatti nell’umiliarmi, nessuno si fece carico di andare a fondo sull’evidente conflitto di interessi, ma piuttosto si fecero carico di trovare un modo per mettermi all’angolo, isolarmi, e ridicolizzarmi.

Questa è storia.

Sempre in quel tempo incominciai a studiare gli atti che venivano prodotti dall’Amministrazione di Luigi Messina. Molti di questi atti mi apparvero totalmente irregolari, evidenti illeciti. Così segnalai sia all’Amministrazione Comunale, sia al Consiglio Comunale, tutti questi atti, PRETENDENDO UNA RISPOSTA IN BASE ALL’ARTICOLO 328 DEL CODICE DI PROCEDURA PENALE.

Sto ancora rispettando quella risposta.

Amministrazione e Consiglio Comunale, unito nella maggioranza e nell’opposizione, continuarono ad umiliarmi.

Come conseguenza dovetti procedere a segnalare tutto quanto alla Magistratura, che mi chiamò a raccontare e descrivere questi fatti.

Questa è storia. Ed oggi siamo alla resa dei conti.

Le regole democratiche, come gli interessi della collettività tutta, vengono schiacciate dagli interessi di lobby affaristiche che come un cancro si sono avvinghiate nel nostro Comune.

La colpa è dei mascalesi, di chi elegge questi individui che tutto hanno a cuore tranne che gli interessi della collettività.

Questi individui hanno nomi e cognomi ben precisi:

Luigi Messina, Biagio Susinni, Filippo Monforte, Ernesto Pariti, Giuseppe Barbarino, Giuseppe Russo, Agostino Mondello, Ernesto Pino, Virginia Silvestro, Salvatore Gullotta, Giuseppe Leonardo Cardillo, Giuseppe Priolo, Alfio Maccarrone, Carmelo Caltabiano, Alberto Gaetano Seby Cardillo, Mario Antonino Previtera, tanto per citare quelli che secondo me sono i più responsabili di questa gravissima situazione che si è venuta a creare in questo ultimo quinquennio.

Dopo ben due scioglimenti per infiltrazioni mafiose questi pseudo-politici hanno continuato ad operare in maniera ignominosa, facendo finta che non è mai successo nulla, che lo scioglimento era solo un evento trascurabile, LO HANNO PERFINO CHIAMATO ABUSO DI POTERE.

Individui senza vergogna produrranno sempre atti di vergogna per loro e per la comunità dove purtroppo sono stati eletti ad amministrare.

Ho cercato il dialogo fin da subito con il Sindaco Luigi Messina ma in cambio ho ricevuto solo , come detto, prese in giro, umiliazioni, MI HA CHIUSO LE PORTE IN FACCIA su tutti i miei suggerimenti, i miei consigli, le mie proposte per migliorare lo status economico e sociale di questo disgraziato paese.

Gli ultimi due anni li ho vissuti tra vicissitudini personali e lunghe riflessioni sia sulla mia vita e sia su quel che attraverso il mio studio, e la mia forza intellettuale potevo ancora offrire al mio paese, alle future generazioni di questo paese. Pochi, o nessuno di quegli individui e dei loro accoliti, hanno capito che ero e sono una forza con cui debbono fare i conti prima di venerdì 24 Gennaio 2020.

Non vi nascondo che come Cristo nel Giardino dei Getsemani, non mi aspettavo nessuna risposta al mio grido di aiuto lanciato verso la nostra Istituzione di Vigilanza territoriale.

Molti hanno sempre pensato che sono un tipo buffo, che scrivo per fare divertire la gente:

E quando ieri sono venuto a sapere che molti degli individui di cui sopra ho menzionato nomi e cognomi si sono uniti per portare alla carica di Sindaco del mio Comune un personaggio come Giuseppe Leonardo Cardillo stavo per essere colto da infarto.

Un minuto prima sul punto di morire.

Un minuto dopo i miei nemici sull’orlo di un precipizio.

La vita è proprio incredibile.

Già si erano spartiti la torta: G.L. Cardillo era diventato Sindaco, Ernesto Pino Vice Sindaco e una nuova allegra compagnia di teatranti stava per entrare a continuare l’opera di Biagio Susinni, Filippo Monforte e Luigi Messina.. così..COME SE NULLA FOSSE, COME SE NULLA FOSSE MAI ACCADUTO…

LORO… INDIVIDUI SENZA VERGOGNA…

ECCO CHI SONO LORO.

E non infierisco su un personaggio come Ernesto Pino, e molti sanno perchè:

Ma una Giustizia sia terrena che divina esiste.

Ed è qui oggi ad armare le mie mani tra queste umili righe.

Non so se questo Comune sarà Commissariato per la Terza Volta, non faccio pronostici, le autorità di vigilanza sapranno cosa fare, ma Io so che

sono una Forza con cui tutti i loschi individui apolitici, anche chiamati affaristi senza scrupoli della res pubblica, debbono fare i conti, e Io userò sempre al meglio questa Forza per il bene del mio paese, e per la collettività.

Grazie di aver letto.

Viva la Patria, Viva la Repubblica, la vera Onestà e la vera Leadership Politica.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
How to whitelist website on AdBlocker?

How to whitelist website on AdBlocker?

  1. 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  2. 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  3. 3 Refresh the page and start browsing the site
%d bloggers like this: