Il Washington Post scrive che Trump è stato esposto al contagio, Esattamente quello che abbiamo scritto Noi su Messina

Hanno travisato strumentalmente il post che ha generato l’infame Comunicato del Comune nella persone di Sindaco e Giunta, propositatamente perchè NON VOLEVANO NEMMENO CONSIDERARE L’IDEA DI ANDARE IN QUARANTENA.

Il Post, tra le altre cose, con prove alla mano è stato PUBBLICATO PRIMA CHE I RISULTATI DEL PRIMO TAMPONE ESEGUITO SU NELLO MUSUMECI fossero noti. Abbiamo le prove poichè il post fu diramato via WhatsApp, c’e’ il timestamp, SIETE SOLO IN MALAFEDE, IGNORANTONI.

Repubblica:

Il segretario alla Comunicazione della presidenza del Brasile è risultato positivo al coronavirus. Fabio Wajngarten si è sentito male mercoledì scorso e si è sottoposto al tampone che ha dato la conferma. Adesso è in isolamento. Ma la cosa ha destato enorme allarme negli Usa. Wajngarten faceva parte della delegazione che si è recata a Washington in visita ufficiale, assieme al presidente Jair Bolsonaro e al ministro degli Esteri, e che lo scorso fine settimana è stata ospitata dal presidente Donald Trump nella sua residenza di Mar-a-Lago in Florida.

L’ambasciata statunitense a Brasilia si è messa subito in contatto con l’ufficio di presidenza e ha chiesto conferma delle voci che sono state poi confermate dall’ospedale israelita Albert Einstein di San Paolo dove il segretario si era sottoposto all’esame del coronavirus.

Coronavirus, 128.343 i casi nel mondo. In Cina solo 8 nuovi contagi, guarigioni a 80%
#Bravimabasta Premier league
Macron chiude le scuole da lunedì e si appella agli over 70: “Restate a casa”
Coronavirus, tra bunker e jet privati: i super ricchi cercano riparo e tamponi. Ad ogni costo
successivo
Il segretario alla Comunicazione della presidenza del Brasile è risultato positivo al coronavirus. Fabio Wajngarten si è sentito male mercoledì scorso e si è sottoposto al tampone che ha dato la conferma. Adesso è in isolamento. Ma la cosa ha destato enorme allarme negli Usa. Wajngarten faceva parte della delegazione che si è recata a Washington in visita ufficiale, assieme al presidente Jair Bolsonaro e al ministro degli Esteri, e che lo scorso fine settimana è stata ospitata dal presidente Donald Trump nella sua residenza di Mar-a-Lago in Florida.

L’ambasciata statunitense a Brasilia si è messa subito in contatto con l’ufficio di presidenza e ha chiesto conferma delle voci che sono state poi confermate dall’ospedale israelita Albert Einstein di San Paolo dove il segretario si era sottoposto all’esame del coronavirus.

La foto pubblicata dallo stesso Wajngarten sui suoi profili social parla da sola. E’ a fianco di Trump, alla sua destra, nell’immagine, con il cappelletto da basket consegnato agli ospiti per l’occasione con lo slogan “Make Brazil great again” (“Fate il Brasile di nuovo grande”).

Coronavirus, 128.343 i casi nel mondo. In Cina solo 8 nuovi contagi, guarigioni a 80%
#Bravimabasta Premier league
Macron chiude le scuole da lunedì e si appella agli over 70: “Restate a casa”
Coronavirus, tra bunker e jet privati: i super ricchi cercano riparo e tamponi. Ad ogni costo
successivo
Il segretario alla Comunicazione della presidenza del Brasile è risultato positivo al coronavirus. Fabio Wajngarten si è sentito male mercoledì scorso e si è sottoposto al tampone che ha dato la conferma. Adesso è in isolamento. Ma la cosa ha destato enorme allarme negli Usa. Wajngarten faceva parte della delegazione che si è recata a Washington in visita ufficiale, assieme al presidente Jair Bolsonaro e al ministro degli Esteri, e che lo scorso fine settimana è stata ospitata dal presidente Donald Trump nella sua residenza di Mar-a-Lago in Florida.

Ovviamente non si sa se Wajngarten abbia contagiato anche il capo della Casa Bianca. Ma i contatti stretti che deve aver avuto, anche solo in occasione di questa e altre foto, sono un rischio. L’alto funzionario ha informato subito Bolsonaro che con lui aveva avuto stretti contatti da sabato a martedì scorso quando la delegazione governativa era stata negli Usa.

Ora semplicemente vergognatevi. E scusatevi. Vergogna.

E non accetto le scuse adesso da arrivisti, dilettanti, analfabeti, gradassi in malafede.

Io ho agito per salvare la vita di questi stolti, e per la salvaguardia dell’incolumità pubblica in cambio ho ricevuto fango in faccia lanciato da molte nullità e caproni, ma soprattuto dagli ignorantoni in affari con il Comune nella persona del Sindaco Messina, e quelli in affari con Luigi Messina Agenzia Immobiliare.

Mi sono arrivate accuse molto pesanti, quelle che ancora mi sono note, ancora fino a stamattina.

Bene. Ma i nostri più assidui lettori sanno che li stiamo prendendo tutti ad uno ad uno, e li stiamo sottoponendo ai Raggi -X-.

Poveracci.

Se non ci sono urgenti notizie da postare sappiate che pubblicheremo nuovi post tra qualche giorno, poichè ora siamo in 4 o 5 impegnati a scrivere:

LA BIOGRAFIA NON AUTORIZZATA DI LUIGI MESSINA, e SOCI….

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: