L’Infame Comunicato del Sindaco su fAcebook è Peculato, Scatta l’Ennesima Denuncia

Abbiamo studiato la cosa per giorni, dovrebbe funzionare, è stato consumato un reato penale con quel Comunicato e ora Scatta la Denuncia Penale.

Il profilo Facebook del Comune di Mascali viene costantemente usato senza alcun rispetto delle minime forme di trasparenza e rispetto dell’Amministrazione civica di cui usa logo e nome.

Ci sono delle anomalie nella gestione dell’account Facebook dell’amministrazione comunale, ed è , a mio avviso, inutile chiedere al segretario generale di fare chiarezza. Già lui è stato denunciato per come si gestisce il Sito Istituzionale nella pubblicazione degli atti pubblici.

L’Amministrazione Messina è rea, a nostro avviso, di aver personalizzato il profilo comunale recante il logo del Comune di Mascali, servendosene con uso improprio, con disprezzo di ogni minima forma e norma di trasparenza amministrativa e mancato rispetto della pluralità politica istituzionale.

NON SI USA L’IMMAGINE PUBBLICA DEL COMUNE PER FINI PERSONALI.

Ma soprattutto se esistesse il reato di arroganza ed ignoranza con quel Comunicato Messina e i suoi alateri prenderebbero l’ERGASTOLO.

Intanto chi gestisce la Chat? Vogliamo ed esigiamo che si tirino fuori le conversazioni con gli utenti DA QUANDO LUIGI MESSINA SI è INSEDIATO FINO AD OGGI PER VEDERE COSA CONTENGONO LE CHAT CHE NON SONO PRIVATE MA PUBBLICHE.

Rimuovendo i dati personali o le informazioni di carattere privato , dei soli utenti, che queste Chat contengono, SI DEVE VERIFICARE SE QUESTE CHAT CONTENGANO OFFESE PERSONALI ED A CHI.

Soprattutto, Chiediamo l’intervento della Magistratura per conoscere COME E CHI OPERA CHI GESTISCE QUESTO PROFILO E SE E’ STATA APPLICATA, 100% è stata applicata perchè ne sono rimasto vittima, CENSURA PER SEMPLICI DOMANDE, LINK A NOTIZIE, ACCUSE/RICHIESTE ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

Se tra queste conversazioni saranno trovate offese allo scrivente, o ad altri.
QUESTI DATI DEVONO ESSERE PUBBLICI poichè l’Account che usa l’immagine del Comune non appartiene a Carmelo Portogallo o a Luigi Messina o a Virginia Silvestro o a Mario Previtera.

Inoltre se dovessero esistere POST NON PUBBLICI MA PRIVATI, ristretti solo a chi segue la Pagina Comunale, sarebbe qualcosa di inaudito.

Chiedo quindi che si faccia ufficialmente luce su chi gestisce materialmente il profilo, SI VOGLIANO VERIFICARE GLI INDIRIZZI IP DI CHI E DA DOVE AGGIORNA QUESTO PROFILO.

Il profilo è stato variamente utilizzato senza alcun coinvolgimento di tutti gli organi politici, oltre che di quelli amministrativi semmai.

IL PROFILO COMUNALE NON E’ PROPRIETA’ DEL SINDACO PRO TEMPORE.

È evidente che tale profilo è ad uso esclusivo di un solo organo politico, il Sindaco e la Giunta, che lo utilizzano e lo hanno utilizzato senza alcuna regolamentazione del rispetto della pluralità politica, espressa , ad esempio, da un altro organo politico ossia il consiglio comunale.

Luigi Messina e i suoi colleghi hanno utilizzato UN SERVIZIO PUBBLICO per I PROPRI FINI POLITICI E PERSONALI NON PER SCOPI PUBBLICI, utilizzando il logo e il nome del Comune di Mascali, con disprezzo di ogni minima forma e norma di trasparenza amministrativa e mancato rispetto della pluralità politica istituzionale.

Il dibattito democratico deve avere i caratteri dell’imparzialità e dell’inclusività, necessari a rafforzare il rapporto di fiducia tra Amministrazione e cittadini. Se l’inflessibilità e il rigore, con cui viene impostato il dibattito pubblico, viene inteso come minaccia allora, Sindaco, siamo alla frutta.

Oltre all’arroganza , a nostro avviso, mio e dei miei legali, è configurabile il reato di Peculato.

Artt. 314 e 316 c.p., il peculato è un delitto che si configura quando un pubblico ufficiale o un incaricato di un pubblico servizio si appropria del denaro o di un altra cosa mobile che appartenga ad altri e della quale ha il possesso o la disponibilità in ragione del suo ufficio o servizio.

E la utilizza per fini personali e politici che NULLA HANNO A CHE FARE CON IL SERVIZIO PUBBLICO.

Quindi Sindaco e Giunta sono stati DENUNCIATI ANCORA UNA VOLTA.

Inoltre, IL COMUNE NON PUO’ FARE PUBBLICITA’ AI PRIVATI, ALTRO REATO, ALTRA DENUNCIA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: