Editoriale : Più che il Corona Virus quello che Vi ha sconfitto è il Virus dell’Ignoranza

In questi giorni ho rivisto Il Giorno della Civetta e il Prefetto di ferro, ma prima di recensire questi due grandi film è bene ricordare, grazie a questi film, tratti da storie vere, quanto schifo fanno certi siciliani.

Gente omertosa anche davanti ad una strage quotidiana come quella portata da questa pandemia.

I dati sono in continua crescita esponenziale.

Questi sono i dati di oggi: Confermati: 59,138 / Morti: 5,476 / Attivi: 46,638.

Per nulla incoraggianti.

Ma se andate a spulciare le megattere ignoranti siciliane su facebook troverete ottimismo condito con lo schifo dello schifo: fake news a raffica, gente che sa solo condividere contenuti fatti da altri, gente che non sa scrivere in italiano, ma soprattutto la maggioranza assoluta di questi utenti, PROVE ALLA MANO, NON SA LEGGERE L’ITALIANO.

Ecco perchè con il Comunicato del Comune di Mascali, che riproponiamo:

E’ DIMOSTRATO CHE I NOSTRI AMMINISTRATORI COMUNALI E I LORO INFAMI SUPPORTER non sanno leggere l’italiano, trasformando un legittimo dubbio espresso con frasi interrogative e di ipotesi in AFFERMAZIONE PERENTORIA.

Prima di andare dall’avvocato fate una cosa: ANDATE DA UN PROFESSORE DI ITALIANO, ignorantoni.

Lol, moltissimi di questi condividono e mettono like a fandonie come quella dei gargarismi con l’acqua calda per uccidere il virus, o all’Abigal come farmaco miracoloso in grado di sconfiggere il virus, Hahhhaha.

Il mio consiglio per quelli un pò più scaltri, che ovviamente sono quelli che si sono dissociati da quell’infame comunicato, è di stare lontano da facebook, è già un’ignominia che un’Istituzione che dovrebbe essere seria ed imparziale sia scesa così in basso da essere relegata in una fogna come facebook.

Però ci sono dei vantaggi.

Ora sono autorizzato, come già molti nostri lettori hanno potuto constatare, a prendere questi elementi senza cultura alcuna ed esporre le loro storie più topiche, da intendere come più squallide.

Ma gli atti e i fatti dimostrano che questi amministratori e i loro supporter sono:

QUELLI CHE RITIRAVANO L’ORDINANZA DI SOSPENSIONE DEL MERCATO SETTIMANALE, con la ridicola motivazione che “non si sono registrati casi a Mascali”

QUELLI CHE NON SI SONO CURATI DI PROVVEDERE IN TEMPO A FORNIRE ADEGUATE PROTEZIONI A TUTTI I DIPENDENTI, dato che mentre dovevano richiedere e cercare queste cose LORO SI DILETTAVANO A MINACCIARCI ED INTIMIDIRCI CON COMUNICATI STAMPA E PROMUOVENDO LA BOLGIA DELL’IGNORANZA SU FACEBOOK

QUELLI CHE IL PRIMO GIORNO CHE SI SONO RESI CONTO DI ESSERE CIRCONDATI E CON IL VIRUS GIA’ IN CASA FACEVANO GIRARE INTORNO ALLA SOLA PIAZZA DUOMO UN AUTO CON MEGAFONO DICENDO ALLA PIAZZA GIA’ VUOTA DI STARSENE A CASA.

Potrei continuare e puntare il dito contro quelli sciagurati della Chiesa.

Lo farò presto. Nel Prefetto di ferro e nel Giorno della Civetta si evince al di fuori di ogni ragionevole dubbio: CHE I PRETI CHE VANNO A BRACCETTO CON I POLITICI SONO I PIU’ CORROTTI, sono i complici di quelli che hanno mortificato ed umiliato da sempre la Sicilia.

I preti sono quelli che facevano uccidere i contadini che si rifiutavano di lavorare gratis per loro nelle campagne, sono quelli che accettano ancora sostegno dalla Mafia, donazioni e favori, sono quelli che usano il potere spirituale per manovrare voti.

E poi vedete questi tizi esporre le immagini di se stessi con un cartellone con la scritta : “ANDRA’ TUTTO BENE“.

Buffoni e Ipocriti sostenuti da omertosi che si vendono per il piattino delle offerte e per un piatto di pasta.

Vi dovete solo vergognare di considerarvi siciliani.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: