Paese Burla : Hackerato il Database dei Dipendenti Unicredit

Mi stupisco che gli internauti si sono stupiti per la debacle di quel mediocre da sempre sito dell’INPS, ma fosse solo un problema isolato in Italia. L’Unicredit è la Banca Italiana più ricca, al 32° posto nel Mondo, quindi immaginate, eppure...la succhiano…

se venite nella mia città in compagnia di uomini armati dovete dire chi vi ha portato qui…..

…………Il Chaos

L’intero database dei dipendenti Unicredit in vendita su un sito hacking, sicuramente nel Dark Web, l’email è cifrata, non lo troveranno mai, sicuramente accetterà solo Monero.

In Italia sono falliti per muovere call center e dipendenti in Romania. E’ chiaro chi c’e’ dietro il ratto dei sabini.

Che bella banca, che bei clienti.

L’Unicredit è la banca dei Comunisti, sia veri sia finti, sia guelfi che ghibellini, non valgono nulla.

Erano così ricchi a Febbraio...da non valere già più nulla!!!!

Come erano belli i tempi degli anni dieci, 2007-2010, quando c’era ancora Alessandro Profumo e finanziavano la vendita di armi, e riammettevano Geronzi dopo i suoi crimini, loro i comunisti pacifisti, comunisti per tutte le stagioni…

I miei sentimenti per questa storia crudele che vede i vertici Unicredit chiusi nel loro dolore

si possono riassumere in questa foto, ovviamente sono alla guida datemi Credit:

Comunisti...Hahhaha

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: