Depositata Denuncia in Procura per Violazione e Abuso di Potere dell’A.R.S.

La Proroga data ai Sindaci con voto dell’A.R.S. ieri 13 Maggio 2020 è illegittima, incostituzionale, rappresenta un vero e proprio abuso di potere, un disegno crimonoso con scopi che non hanno a che fare con l’emergenza ma che anzi sfruttano l’emergenza come scopo politico.

Qui il testo della Denuncia:

Oggetto: Violazione Norme Costituzionali in materia di Mandato Elettorale da parte della Assemblea Legislativa della Regione Sicilia

La proroga, votata mercoledì 13 Maggio dall’A.R.S., che consente a ben 61 Sindaci dell’Isola di rimanere in carica fino alla data delle nuove elezioni nell’Autunno del 2020 è totalmente incostituzionale, illegittima, anti democratica e tirannica, volta solo a creare ulteriori diseguaglianze ed attriti nella Società.
I Sindaci vengono eletti in base alle norme che disciplinano la Democrazia Rappresentativa, queste norme prevedono un inizio e una fine del mandato rappresentativo, e sono gli elettori, i cittadini, a conferire con il loro voto questo potere, non il Governo Regionale e/o Nazionale. Prolungare il mandato dei Sindaci con il regime di Prorogatio non è previsto nè dalla Costituzione, nè da nessuna legge civile o penale, e non può, come scritto, essere qualcosa che si può disciplinare con un decreto governativo. Vi sfido a dimostrare il contrario.
Viene violata la Costituzione, e le norme del TUEL, dato che non può applicarsi il regime della prorogatio per nessun Sindaco dopo la scadenza naturale del suo mandato. Nemmeno in una situazione di emergenza viene prevista questa pratica, il Codice sia civile che penale non prevedono nulla a riguardo e quindi non si può usare la prorogatio per allungare la durata di nessun mandato politico proveniente dal conferimento elettorale dei cittadini.
L’unica via ammessa, vista l’emergenza, è la nomina di Commissari ad acta, da trovare nelle figure di Prefetti, Vice Prefetti, e Magistrati, che curino l’ordinaria amministrazione degli Enti locali fino alle nuove Elezioni.
Il rischio di sfruttamento politico per tornaconto personale e delle lobby affaristiche è altissimo, rischio proveniente proprio dalle situazioni economico-finanziarie disastrose dovute alle dinamiche epidemiologiche.
Confido nella Vostra Intelligenza, nel Vostro Senso del Dovere, e del Rispetto sia delle regole Democratiche che del comune senso patriottico dell’imparzialità e neutralità nell’applicazione delle Leggi Costituzionali ed Ordinarie, senso che sembra venga meno proprio nella supervisione del rispetto delle regole e delle leggi negli ordinamenti locali, i cui amministratori , spesso e volentieri, sono rei di ignorare le leggi a discapito dei cittadini.
Lo Stato di Diritto finisce quando le Leggi vengono applicate per i nemici ed interpretate per gli amici.

*

Secondo il parere di giuristi e legali a noi vicini la denuncia non avrà seguito, anche se ravvisiamo nella “proroga” un chiaro ed evidente abuso di potere che è un crimine.

Appare evidente , a mio avviso, un disegno criminoso volto a conservare il potere politico delle Amministrazioni con mandato scaduto al fine di conservare e perfino ampliare il loro parco elettorale, sfruttando l’emergenza per fini politici e non perchè vi sia un reale bisogno di ordinare un regime di prorogatio dovuto all’emergenza.

Dovrebbe intervenire il T.A.R. ma questo Tribunale Amministrativo interviene solo su precisa denuncia da parte di Associazioni di Cittadini, come Partiti o Class Action di una pluralità Cittadini.

Io ho fatto il mio, spero , ma non credo, che anche Voi farete il vostro.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: