Palermo, Palazzo Abatellis : Il Trionfo della Morte

Il Trionfo della Morte è un dipinto conservato nella Galleria di Palazzo Abatellis a Palermo. Un’opera unica nel suo genere gotico ed avanti nel tempo, fonte d’ispirazione per decine di artisti internazionali fino ai nostri giorni.

L’opera di autore ignoto sembra essere datata intorno al 1440, e per essere spostata dal suo luogo originale fu strappata in quattro parti, un autentico e folle sacrilegio.

La Morte viene raffigurata come la parte centrale nella vita sociale che irrompe ovunque, colpendo tutti, potenti o non potenti, anonimi, o meno anonimi, al tempo stesso il quadro raffigurava la rassegnazione degli individui che continuano con le loro arti e il loro ozio dorato a vivere nonostante tutto.
Sopra la Morte trionfante troviamo come un Principe che tiene al guinzaglio due cani, probabilmente Cerbero, figura della mitologia greca del cane a tre teste, anche se alcuni lo raffigurano con due, che fa la guardia ai cancelli dell’Inferno del Dio Ade.
In Basso a Destra troviamo un gruppo compatto di individui che mostrano rispetto e sottomissione al volere ultraterreno, quasi ammirando la sua opera compiuta sugli aristocratici e in generale sui potenti.
Come dire la Morte che porterà via questi lussuriosi, questi ricchi peccatori, è stata auspicata dal popolo “sottomesso” ma la sottomissione va a Dio e non agli Uomini, e il Principe delle Tenebre, a metà tra Dio e un Uomo, pare avvisare questa gente che anche loro finiranno all’Inferno se dimenticheranno le loro umili origini.

Il quadro mi ricorda molto una scena di Westworld, dove peraltro sono trattati gli stessi temi descritti.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: