Neo Rinascimento : Il David di Gian Lorenzo Bernini

Centoventi Anni dopo il David di Michelangelo (1501-1504) un altro David (1623-1624) un pò meno noto ai molti viene creato ma nonostante esso sia meno famoso alle masse in verità non è assolutamente inferiore come grandezza monumentale ed artistica del suo predecessore.


Mentre il David di Michelangelo si pone in essere nella sua maestosità estetica che mira alla contemplazione della superiorità e caducità al tempo stesso dell’uomo e del mito,


il David di Bernini viene creato per muoversi dinamicamente nell’istante di un attimo.

Infatti l’eroe biblico viene immortalato nel momento di torsione che precede il lancio del sasso che stordirà a morte il Gigante filisteo Golia.


E Bernini celebra il David nell’istante di poco anteriore all’inizio della sua gloria ed immortalità con una cetra dalla testa di aquila posate ai suoi piedi.
La torsione esercitata per sprigionare con estrema forza il colpo vincente è palpabile osservando il volto corrucciato e sagacemente impavido

fino alle diramazioni dei muscoli delle braccia, dei fianchi e delle gambe.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: