Jihad Mascalese : La Fine e l’Inizio di una Comunità

Questo è il tempo della Jihad.

“Il mio nome è una parola che uccide”

E’ prettamente inutile scrivere per un pubblico minoritario nella massa che capisce di cosa si scrive qui.

Fatti, personaggi, opinioni, pubblici spesso leggermente sciabordanti condizionamento.

Ovvio che errori se ne sono fatti molti nel corso del tempo, ma chi è scevro dall’aver commesso errori si faccia avanti e risuoni il campanello per intimidirmi.

Non nutro nessun altro interesse a colmare il gap della follia di un cimitero vivente costruito su una discarica, ecco perchè indire la Jihad e chiudere il capitolo.

Jihad perchè questo paese è in rovina, è sporco, è abbandonato, è umiliato.

Come si può rimanere indifferenti a tanta ignoranza assassina?

Quest’ individuo, questo Luigi Messina, ha cercato e cerca in tutti i modi di ucciderci.

Ammazzando la viabilità, ammazzando l’economia, ammazzando gli interessi della collettività a favore dei propri, ammazzando il turismo, ammazzando le vendite immobiliari, ammazzando l’innovamento, ammazzando la cultura, la memoria, l’identità. Ammazzando un’intera comunità.

Dovremmo noi cercare di non opporre resistenza e farci uccidere?

Per gli elettori della Coalizione Messina, e supporter vari, la risposta è sì. Dovremmo farci ammazzare tutti, sacrificandoci per i loro interessi.

I cittadini che non godono di nessun diritto alla parola, ai programmi, a partecipare con le loro idee e progetti alla cosa pubblica vengono considerati indesiderati, emarginati, inutili.

I pochi del Comune comandano i molti. Ricordatevelo prima del 4 Ottobre.

Ecco chi sono loro.

Il concetto e la concezione di Jihad sono molto antichi. E qui questo sacro termine non ha una funzione negativa ma positiva, così come originariamente era stato concepito.

La Jihad , nella concezione del termine usato da Frank Herbert, non è nient’altro che una rivoluzione, un sistemico rovesciamento della società dominata da Forze Demoniache, Edoniste, Frivole, Inette, Lussoriose, Avide, Oscure…che hanno preso il potere con l’inganno, forze che vengono incendiate ed incenerite nella luce per ridare prosperità e scopo al genere umano.

La Jihad è il cambiamento di un’epoca, la fine e l’inizio di un nuovo ciclo, la guerra della luce contro il buio.

Il buio delle luci di Mascali ancora guaste, il buio dei quadranti dei semafori ancora guasti, il buio oltre la melma della vasca dei pesci ancora guasta, il buio dei lavori stradali non segnalati in tutto il territorio, il buio dei sistemi idrici colabrodo mascalesi, il buio attraversato dalla gente che chiude le proprie attività, che mette in vendita la propria casa o bottega, che parte, che abbandona questa nave che sta affondando in un abisso sempre più buio.

Lui, Luigi Messina, e la sua compagine di folli e intimidatori, è quello che, più di tutti gli altri politici e apolitici messi insieme, ha causato l’arrivo e l’espansione smodata di questa oscurità, al solo fine di salvare i suoi interessi a discapito degli interessi degli altri.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: