Lavori Comunali : Altri Quattro Operai Oriundi assunti per il Servizio Ecologico Comunale

Il Sindaco Luigi Messina non rispetta i Patti da Lui stesso sottoscritti. Riflessione.

Ogni elezione comunale muove le masse dormienti di questo Comune.

Giovani e meno giovani animati dalle speranze di poter cambiare le cose, specialmente per la propria vita, avere più occasioni di migliorare la propria economia, e svolgere un servizio per il territorio.

E si affollano nei comizi e nelle chiacchiere da piazza a parlare di turismo con la celebre frase: “Abbiamo il mare e la montagna siamo tutti ricchi, vedrete che costruiro‘” e “…faro’ in modo di far lavorare quanti più mascalesi bisognosi e giovani per i servizi e i progetti comunali“, come si affollava quel grande, grandissimo impostore e ciarlatano che va sotto il nome e il cognome di Luigi Messina.

Niente delle sue vane promesse è stato mantenuto. Niente.

Anzi abbiamo un paese allo sfascio, rassegnato su una zattera alla deriva…”..senza capitano e senza marinai...”

Fossimo nel Medioevo sarebbe stato accusato di spergiuro e sarebbe stato decapitato.

MA siamo in una specie di Medioevo se solo lo vogliamo e possiamo decapitarlo politicamente alle elezioni.

Nei sondaggi che sono credibili poichè come potete notare blocchiamo e registriamo IP unici che votano, e registriamo, con il loro consenso, via cookie la visita con voto al Poll, l’ipotetico, terzo candidato è distaccato da Luigi Messina solo di 4 punti percentuali. Il suo status di “Già Perdente” potrebbe variare se il candidato da noi indicato dovesse sciogliere le riserve.

Ci sono tanti che ambiscono a creare questo terzo polo e come sapete già noi abbiamo espresso il nome del suo candidato che potrebbe finalmente entrare a buon diritto come secondo partito nel Consiglio Comunale.

Comunque,
questo è l’attuale Sindaco Luigi Messina che non rispetta i patti da lui sottoscritti

e sbandierati a tutti come proclama Mascali ai Mascalesi in realtà come i fatti dimostrano: TUTTE BALLE allo Stato Solido, per i balordi quella carta è carta straccia…

Ecco chi è questo individuo, un ciarlatano che si circonda di suoi pari, ossia ciarlatani.

Un’Amministrazione di ciarlatani dal primo all’ultimo e ultima, coperti da quei quattro avventori che oggi si tuffano come trapezisti a raccogliere il raccoglibile dalla linfa amministrativa e domani non ricorderanno neanche di avere mai fatto legame con loro.

Resta comunque un fatto ignobile e turpe che tanti mascalesi non possano lavorare in un servizio CHE E’ ANCORA PROROGATO AD OLTRANZA NONOSTANTE UN’ALTRA DITTA ABBIA VINTO L’APPALTO.

Non si spiega, ci sono cose poco chiare, è tutto torbido, una nube oscura di pochezza amministrativa.

Questo è il delirio ciarlatanesco di un individuo che è contro tutti e contro se stesso in primis a sua insaputa.

 

Sono stanco. Non credo arriverò nemmeno alle porte della campagna elettorale.

Quello che avevo da scrivere l’ho scritto, buona fortuna a tutti.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: