Un Libro per l’Estate : Peter Plichta – La Formula Segreta di Dio

Purtroppo non ancora tradotto in italiano, quindi chi non sa l’inglese dovrà aspettare per leggerlo.

Peter Plichta è un chimico tedesco, noto per alcune scoperte molto importanti, ad esempio che tra i composti binari di silicio-idrogeno, che sono composti chimici saturi con la formula empirica SiHn, contenenti silicio tetraedrico e idruri terminali (silano, disilano, trisilano, tetrasilano, pentasilano), il silano che è esplosivo se miscelato con aria (1-98% SiH4), ed anche i silani liquidi più leggeri sono altamente infiammabili, Plichta scoprì che questo rischio diminuisce con la lunghezza della catena di silicio.

In God’s secret Formula Plichta presenta un sistema numerico basato sul numero ottantuno, e che questo sistema sia adiacente nell’essere applicato in chimica, avendo conoscenza che la molecola del ferro (Fe) crea un campo magnetico per trasportare l’ossigeno attraverso il sangue. Nessuna quantità di O2 potrebbe essere trasportata se la funzione della molecola Fe è inibita.
In un esperimento dopo la rettifica superficiale di composti su un mandrino magnetico, le molecole Fe vengono private di campo magnetico, de-Gaussed. La costante commutazione della polarità randomizza i campi direzionali, dando vita ad un composto non magnetico e privo di ossigeno.

Mi pare anche di aver letto che perfino Tesla sosteneva che le cellule sono private di ossigeno quando esposte a campi magnetici estremi.

Quindi privare un essere umano di ferro o interferire con la funzione del ferro può causare un basso livello di O2 nel sangue.

Anni fa vi furono anche esperimenti di questo tipo sulle zanzare usando magneti, i cui campi magnetici “disinnescavano” il trasporto dell’ossigeno nel sangue da esse trasportato.

Il libro narra anche della reazione dell’ azoto siliconico che rilascia oltre venti volte più energia termodinamica di una reazione di H2O (ottano), che traducendo significa che con dieci litri di azoto siliconico potrete spostarvi dalla Sicilia senza fare più rifornimento fino ad Oslo in Norvegia.

Tuttavia il composto se non controllato può essere instabile. Pensate a una molecola di ottano, ora sostituitela gli atomi di carbonio con atomi di silicone, se questi, per come ha scoperto Plichta, atomi non vengono bruciati fino all’esaurimento, catena lunga, avrà luogo una reazione che si concluderà con un’esplosione.

Alcune Società Sportive Automobilistiche Americane, NASCAR, hanno utilizzato questa tecnologia anche in segreto secondo alcuni ricercatori del settore di fisica e telemetria.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: