Salute : La Sindrome del Birrificio Automatico e la sua Cura, alquanto Singolare..

Avete mai sentito dire…”Stai attento/a al lievito che può fermentarti nello stomaco”? Magari non sarà proprio nello stomaco ma..da qualche parte può fermentare e farti ubriacare per molto tempo…

RT.com:

Un uomo belga di 47 anni ha continuato a ubriacarsi casualmente nel corso di due mesi, nonostante non avesse bevuto una goccia di alcol. Il colpevole? Una birra fatta in casa che stava fermentando nel suo stesso intestino.

Dopo che una dieta a basso contenuto di carboidrati prescritta e farmaci antifungini non hanno fatto nulla, i medici sbalorditi dell’ospedale universitario di Ghent sono arrivati ​​presto al fondo del caso: l’uomo era, infatti, ubriaco dell’alcol prodotto nel suo stesso intestino, grazie a una condizione nota come sindrome del birrificio automatico (ABS).

Nell’ABS, i microbi intestinali trasformano i carboidrati in etanolo, quindi l’uomo senza nome era letteralmente ubriaco, con livelli elevati di alcol nel sangue e potente alito di drago – che alla fine gli è costata pure la patente di guida durante un test dell’etilometro da parte della polizia stradale.

I medici hanno optato per un trapianto fecale per cercare di porre fine alla stupefacente piaga dell’uomo. I trapianti fecali sono un’aggiunta relativamente recente al canone medico dei trattamenti, in cui le feci del donatore vengono inserite direttamente nel colon o somministrate tramite un tubo nasale, che poi scende nella gola del paziente e nel suo tratto gastrointestinale.

Cioè gli fanno mangiare della merda per fargli finire la sbronza?

In alcuni casi, il personale medico congelerà un campione fecale in una pillola e il paziente lo ingerirà.

Indipendentemente da come l’uomo ha ricevuto il trapianto fecale, in questo caso gentilmente donato dalla figlia di 22 anni, ha avuto un effetto immediato e duraturo, senza sintomi riportati nel suo appuntamento di follow-up dopo 34 mesi, ponendo così fine alla sua terrificante esperienza

Esperienza di birrificio umano.

La sindrome del birrificio automobilistico è più comune in coloro che convivono con diabete, obesità o condizioni come il morbo di Crohn. Si ritiene che i cosiddetti “batteri buoni” nell’intestino siano responsabili della condizione, ma ancora non ne comprendiamo appieno le cause alla radice.

“I trapianti fecali dovrebbero essere provati in futuro in pazienti con ABS [sindrome da birrificio automobilistico]. La creazione di una sperimentazione sarebbe lo scenario ideale, ma data la rarità della sindrome, questo tipo di sperimentazione sugli esseri umani non sarà possibile, “Ha detto il dottor Danny De Looze, coautore del caso di studio del paziente.

Sebbene la condizione estremamente rara non sia probabilmente come un coma etilico, può causare gravi problemi nella vita di tutti i giorni, incluso compromettere la funzionalità epatica.

Ovviamente.

E meglio smettere di bere. Merda artigianale compresa.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: