Mascali Elezioni 2020 : Un Rapporto Confidenziale espone come Perdente Giuseppe Cardillo

Ho cercato di spiegarlo diverse volte ma non c’e’ peggio di chi non vuole stare a sentire.
Questa qua fuori è una battaglia tra il ceto abbiente e il ceto non abbiente, e chi secondo voi dei due è quello Dominante al momento -pandemico-?

Vedete, quando facevamo la Campagna Elettorale per Donald Trump nel 2015 oltre a vivere grandi momenti di intensità mediatica in quella che era una battaglia per la rinascita della Civiltà Occidentale, ho appreso parecchie nozioni e regole per osservare le dinamiche dei gruppi nella società e leggere per trasparenti le falsità scritte sul 90% ed oltre della stampa e propagandate dai media in generale.

Trump sapeva benissimo che noi eravamo la sua vera base, una base in grado di ribaltare l’immagine ed il ruolo da perdente a dominante in base a ragioni e al credo del gruppo opposto, perchè tagliato fuori, dalla “democrazia” dei Media.

Noi eravamo e siamo i detentori della Verità, noi abbiamo il suo Monopolio, non il Washington Times, non il New York Times, non Repubblica, Le Figaro, il Sun, o il Daily Mirror…

Noi la Base.

Trump ci ha usato e noi abbiamo usato Trump, questo è tutto. Ma durante questa combinazione niente è andato storto perchè chi dirigeva la campagna elettorale di Trump SAPEVA COSA STAVA FACENDO.

Da uno screenshot tradotto da The Hill

Ah si ma poi per la Stampa la nostra Base è diventata i “Russi”.

 

Il Rapporto Confidenziale

Da un rapporto confidenziale giuntoci stamane abbiamo avuto consapevolezza di una notevole e fiera resistenza, addirittura raggruppamento, del ceto meno abbiente intorno alla figura di Luigi Messina.

Non importano gli avvisi di garanzia, non importano le evidenti irregolarità amministrative segnalate, indicate, espresse, denunciate, non importa il fatto che siamo tutti rimasti senza acqua in giorni di caldo africano, non importa che moltissimi siano rimasti senza illuminazione notturna, non importa che il CCR non è entrato in funzione dopo anni di annunci e perfino dopo la consegna delle schede, presa per il di dietro ulteriore,

Non importa che ieri questo ciarlatano, catapultatoci come Sindaco, abbia fatto ridere chi capisce le sue prese per i fondelli con quei suoi ridicoli video, quei video ameba insulsi di nulla, che rivelano come è esatttamente il suo essere : uno zaurdo, un Sindaco, che si ritiene tale, che si fa un video NON DAVANTI ALL’INGRESSO DEL PARCO MA PIU’ SU, CON L’ERBA ALTA 2 METRI ALLE SPALLE, e per non mostrare l’ingresso che sembra IL VIALE AFRICA E OGNINA INSIEME

Sia maledetto…ha distrutto un paese…

No, non importa.

Non importa che , come ha detto nel suo comizio Giuseppe Cardillo, quest’individuo, tal Luigi Messina, non abbia un vero programma, e non abbia, non disponga di una minima, semplice e singola idea per risollevare il territorio…

NO.

Importa che la sua compagine è stata vicina al ceto meno abbiente durante e dopo il lockdown, è più importante per il ceto meno abbiente ricevere LE BORSE DELLA SPESA, I BUONI, I PACCHI DI PASTA, come si faceva nel dopoguerra, che avere idee, progetti, finanziamenti che possano risollevare il territorio e noi con esso.

Il gruppo del ceto meno abbiente è di gran lunga più numeroso del gruppo abbiente.

La vittoria di Giuseppe Cardillo quindi non è poi così scontata, al momento configuriamo il tutto con un testa a testa, e mi auguro che Mascali possa conoscere meglio Giuseppe Cardillo perchè non è una persona che si da delle arie o che guarda dall’alto in basso, prima di giudicare è bene conoscere bene le persone.

Messina lo avete conosciuto e cosa ne avete avuto oltre ad una borsa di preconfezionati?

Un paese che oltre a rimanere per come è da lungo tempo, cioè fermo ed immobile, è ora anche distrutto.

Desiderate passare i prossimi cinque anni ad elemosinare ancora in Parrocchia?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: