Cinema : Dark Planet, La Dimenticata Isola Abitata del Genere Fantascientifico Russo

Che anno il 2008. In attesa di erigere il nuovo sito sugli anni 80 e trasbordare molti post da qui a là, c’e’ ancora tempo per scrivere di eroi e miti, è il turno di Mak-Sim, Massaraksh!

Dark Planet (russo: Обитаемый остров, romanizzato: Obitaemyy ostrov, lett. “The Inhabited Island”) è un film di fantascienza russo del 2008, diviso in due parti e diretto da Fyodor Bondarchuk.

In un futuro distopico, un biondo cavaliere russo, Maxim Kammerer, viaggia su una navicella con traiettoria di ritorno verso il suo pianeta natale ma un frammento di asteroide manda la sua nava in avaria che precipita sul pianeta post-apocalittico di Saraksh, governato da un regime totalitario strettamente militare governato da un’oligarchia di Generali e Sub Comandanti che si batte per contenere i nemici del popolo chiamati: “Degenerati“.

Il regime per tenere unito il popolo attraverso delle torri radio induce allucinazioni uditive e visive, ossia fa il lavaggio del cervello ai suoi cittadini.

Maxim Kammerer dopo lo schianto su Saraksh viene coinvolto nella faida politica dei suoi leader.

Il film non è mai stato tradotto in Italiano, o Inglese, solo Russo, o Tedesco.

Noi lo abbiamo visto in russo con sottotitoli in inglese.

Un autentico capolavoro.

L’attore principale, che interpreta il protagonista Maxim, ma chiamato dai locali come Maksim, Vasiliy Sergeevich Stepanov

ha cercato di togliersi la vita nel 2017 lanciandosi dal quinto piano di un palazzo dopo essere caduto in un profondo stato depressivo.

Tuttavia è sopravvissuto, nonostante le fratture multiple. Massaraksh!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: