Fine

E’ giunta.

In questi giorni mi hanno diagnosticato un episodio di insufficienza coronarica acuta, il consiglio dei dottori è stato univoco: Smettere di fare attività subacquee in apnea, sport estremi, e pure di scrivere.

E quindi con rammarico questa è la fine, perchè Io scelgo la vita.

Mentre voi continuerete a scegliere :

lingerie audace nella vana speranza di riportare in vita una relazione defunta.

Borsette, scarpe con tacchi alti, cachemire e seta, che vi facciano sentire felici.

Sceglierete di mettere un IPhone fatto in Cina da una donna saltata dalla finestra mentre lavorava nella fabbrica-trappola incendiaria senza nessuna garanzia nella tasca della vostra giacca e fingere di essere persone perbene.

Scegliete di stare su Facebook, Twitter, Snapchat, Instagram, etc, sputando bile addosso a gente mai conosciuta.

Scegliete di aggiornare il vostro profilo, il vostro status, e raccontate a tutti della vostra colazione, il vostro pranzo, o la cena, sperando che a qualcuno, chissa’ dove, importi qualcosa.

Cercate vecchie fiamme per scoprire se avete un aspetto migliore del loro.

Scegliete di postare roba “live” dalla vostra prima sega, o inculata, fino al vostro ultimo respiro.

Scoprite 10 cose non sapevate di celebrita’ sottoposte a interventi, e/o finite in malora.

Scegliete di urlare sul diritto all’aborto, e alimentate le barzellette sugli stupri, il falso perbenismo, il porno vendicativo e sopprimete un’infinita marea di misoginia latente.

Scoprite che l’11 Settembre non avvenne in quel modo e che furono gli ebrei e gli arabi ad innescarlo.

Sperate in un contratto a zero ore e un tragitto di due ore per onorarlo.

Scegliete tutto questo per i vostri figli, sperando anche che sia molto peggiore e magari dite a voi stessi che sarebbe stato meglio non fossero mai nati

Rilassatevi e soffocate il dolore..con una dose ignota di una droga non nota per festeggiare il vostro compleanno o per rompere la commedia che avete da inscenare ogni giorno fuori dalle porte delle vostre case

Scegliete promesse mancate desiderando di aver fatto scelte diverse e scegliete di non imparare mai dagli errori

Guardate la storia che si ripete con una lenta riconciliazione con ciò che avete perduto e non con cio’ che avevate sempre sperato di ottenere.

Scegliete la disillusione e non sottomettevi al credo futile di “amare”, perchè un giorno non resterà nulla di voi che si possa dire o vivo o morto.

Scegliete la finzione della vita, e credeteci.

Fine.

 

 

 

 

 

 

I-W.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: