Medjugorje : La Più Grande Truffa al Cristianesimo, Ora è sotto i Colpi di Mortaio dei Fedelissimi

Avere Fede significa credere incondizionatamente ai principi cardine del proprio Credo, non significa “aggirarli”, bisogna venerare un solo Dio, NON DEGLI IDOLI.

Una donnaccia, non una veggente

ilFattoQuotidiano:

Nuovo scandalo a Medjugorje. La Congregazione per la dottrina della fede ha emesso un decreto di scomunica nei confronti di Tomislav Vlasic, diventato famoso per essere stato il padre spirituale dei sei presunti veggenti della cittadina bosniaca che dal 1981 sostengono di vedere la Madonna. L’ex sacerdote aveva curato la vita spirituale dei sei ragazzi fino al 2009 quando fu ridotto allo stato laicale per “diffusione di dubbia dottrina, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza verso gli ordini legittimamente costituiti e atti contro il sextum”, ovvero atti sessuali vietati dal sesto comandamento del decalogo. La decisione dell’ex Sant’Uffizio è stata comunicata al vescovo di Brescia, monsignor Pierantonio Tremolada, visto che Vlasic, come ha precisato una nota ufficiale, “in tutti questi anni, nella diocesi di Brescia e in altri luoghi, ha continuato a svolgere attività di apostolato nei confronti di singoli e di gruppi, sia mediante conferenze che attraverso mezzi informatici; ha continuato a dichiararsi religioso e sacerdote della Chiesa cattolica, simulando la celebrazione di sacramenti non validi; ha continuato a suscitare grave scandalo tra i fedeli, compiendo atti gravemente lesivi della comunione ecclesiale e dell’obbedienza all’autorità ecclesiastica”.

Ne ho conosciuti di questi Idolatri qui tra le nostre genti. Avvocati, Professori, Politici, individui dell’Alta Borghesia, o wannabe, tutti devoti a questa truffa.

Un pò di vernice con proprietà fosforescenti, e la mente debole di centinaia di migliaia di INFEDELI che incominciano a venerare un Idolo, o degli Idoli.

La feccia della Società. Guardatevi da questi adoratori di Medjugorje, poichè in verità Io vi dico che essi sono adoraratori di Satana.

Il divieto di celebrare e partecipare all’Eucarestia – La diocesi di Brescia ha spiegato anche che “il grave provvedimento canonico penale è stato irrogato nei suoi confronti per il fatto che purtroppo, nel corso di questi anni, il Sig. Vlasic non ha mai ottemperato ai divieti a lui imposti nel precetto penale canonico emesso nei suoi confronti dalla medesima Congregazione, il 10 marzo 2009, sotto pena di scomunica riservata alla Santa Sede”. E ha aggiunto: “A motivo di tale pena di scomunica è fatto divieto al Sig. Vlasic di prendere parte in alcun modo come ministro alla celebrazione dell’Eucarestia o di qualunque altra cerimonia di culto pubblico, di celebrare sacramenti o sacramentali e di ricevere i sacramenti, di esercitare funzioni in uffici o ministeri o incarichi ecclesiastici qualsiasi, o di porre atti di governo. Nel caso in cui il Sig. Vlasic intendesse prendere parte alla celebrazione dell’Eucarestia o a qualsiasi atto di culto pubblico, deve essere allontanato o si deve interrompere l’azione liturgica, se non si opponga una grave causa. Sarà cura del vescovo di Brescia, – si legge ancora nella nota – viste le indicazioni ricevute dalla Santa Sede, provvedere alla notifica del suddetto decreto alla parte interessata, informando debitamente i vescovi della Cei ed altri ordinari interessati, di diocesi non italiane, da cui provengono i fedeli che seguono il Sig. Vlasic”.

Non veggenti ma truffatrici della peggior specie, maghe dell’inganno, volgari puttane e latrine dell’umanità

Il silenzio di Papa Bergoglio – Intanto, dopo aver dato il via libera ai pellegrinaggi, nel 2019 , Bergoglio non ha ancora preso alcuna decisione sul dossier Medjugorje. Il lavoro della commissione d’inchiesta sulle presunte apparizioni, voluta nel 2010 da Benedetto XVI e presieduta dal cardinale Camillo Ruini, è durato quattro anni ed è stato consegnato a Papa Francesco nel 2014. L’anno successivo fu proprio il Papa, di ritorno da Sarajevo, ad annunciare che presto ci sarebbero state decisioni su Medjugorje. E, invece, a distanza di cinque anni, Bergoglio si è limitato a dare il via libera ai pellegrinaggi. Il dossier Medjugorje, però, è stato reso pubblico ed è emerso che la commissione Ruini ha ritenuto vere le prime sette apparizioni mariane che sarebbero avvenute dal 24 giugno al 3 luglio 1981 ai sei presunti veggenti. Da parte sua, invece, Francesco non ha mai nascosto il suo forte scetticismo su questi fenomeni: “La Madonna è madre non è un capo ufficio della posta per inviare messaggi tutti i giorni”. E ha aggiunto: “Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 del pomeriggio? E vivono di questo. Questa non è identità cristiana. L’ultima parola di Dio si chiama Gesù e niente di più. È un’altra strada per fare passi indietro nell’identità cristiana”

Se Papa Francesco II, dopo aver dato il via all’abominio delle unioni non eterosessuali, primo passo per incominciare la scalata all’approvazione della pedofilia, legalizzerà questa ennesima truffa ed insulto al Cristianesimo che possa bruciare all’Inferno, lui e tutti i Papi eretici della Storia.

Riesumeremo il suo cadavere e lo processeremo, così come già è avvenuto.

Ora ripassatevi le sacre scritture….INFEDELI, e pentitevi dei vostri crimini contro l’umanità e i vostri fratelli, schifosi superbi lussuriosi:

ESODO 20: 1-7;

1 Allora Dio pronunciò tutte queste parole:
2 «Io sono il SIGNORE, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla casa di schiavitù.
3 Non avere altri dèi oltre a me.
4 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l’iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, 6 e uso bontà, fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.
7 Non pronunciare il nome del SIGNORE, Dio tuo, invano; perché il SIGNORE non riterrà innocente chi pronuncia il suo nome invano.

NUOVO TESTAMENTO

NEL DESERTO SATANA PROPONE A GESU’ DI ESSERE ADORATO E GESU’ RISPONDE CON IL COMANDAMENTO CHE VIETA L’IDOLATRIA

MATTEO 4:8-11;

8 Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse:

9 «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». 10 Ma Gesù gli rispose: «Vattene, satana! Sta scritto:
Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi culto».
11 Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano.

LUCA 4: 6-8;

6 «Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio.

7 Se ti prostri dinanzi a me tutto sarà tuo». 8 Gesù gli rispose: «Sta scritto: Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai».

GESU’ INVIA PAOLO A CONVERTIRE LE GENTI CHE SONO NELLE TENEBRE SOTTO IL POTER DI SATANA

ATTI 26: 12-18;

12 Mentre mi dedicavo a queste cose e andavo a Damasco con l’autorità e l’incarico da parte dei capi dei sacerdoti, 13 a mezzogiorno vidi per strada, o re, una luce dal cielo, più splendente del sole, la quale sfolgorò intorno a me e ai miei compagni di viaggio. 14 Tutti noi cademmo a terra, e io udii una voce che mi disse in lingua ebraica: “Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Ti è duro ricalcitrare contro il pungolo”. 15 Io dissi: “Chi sei, Signore?” E il Signore rispose: “Io sono Gesù, che tu perseguiti. 16 Ma àlzati e sta’ in piedi perché per questo ti sono apparso: per farti ministro e testimone delle cose che hai viste, e di quelle per le quali ti apparirò ancora, 17 liberandoti da questo popolo e dalle nazioni, alle quali io ti mando 18 per aprire loro gli occhi, affinché si convertano dalle tenebre alla luce e dal potere di Satana a Dio, e ricevano, per la fede in me, il perdono dei peccati e la loro parte di eredità tra i santificati”.

DIO PUNISCE CHI ADORA LE CREATURE E NON IL CREATORE

ROMANI 1: 18-25;

18 In realtà l’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ogni ingiustizia di uomini che soffocano la verità nell’ingiustizia, 19 poiché ciò che di Dio si può conoscere è loro manifesto; Dio stesso lo ha loro manifestato. 20 Infatti, dalla creazione del mondo in poi, le sue perfezioni invisibili possono essere contemplate con l’intelletto nelle opere da lui compiute, come la sua eterna potenza e divinità; 21 essi sono dunque inescusabili, perché, pur conoscendo Dio, non gli hanno dato gloria né gli hanno reso grazie come a Dio, ma hanno vaneggiato nei loro ragionamenti e si è ottenebrata la loro mente ottusa. 22 Mentre si dichiaravano sapienti, sono diventati stolti 23 e hanno cambiato la gloria dell’incorruttibile Dio con l’immagine e la figura dell’uomo corruttibile, di uccelli, di quadrupedi e di rettili.
24 Perciò Dio li ha abbandonati all’impurità secondo i desideri del loro cuore, sì da disonorare fra di loro i propri corpi, 25 poiché essi hanno cambiato la verità di Dio con la menzogna e hanno venerato e adorato la creatura al posto del creatore, che è benedetto nei secoli. Amen.

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
%d bloggers like this: