Società Moderna Accademica : L’Università di Cambridge Approva La Libertà di Parola

In qualche anfratto d’Europa esiste ancora qualcosa che si chiama Libertà di Parola. Ed è un qualcosa che viene pure difeso a larga maggioranza.

Un posto meraviglioso… altro che talk show degli ebeti marxisti…

guardian:

La politica invece enfatizzerà la “tolleranza” nei confronti dei diversi punti di vista dopo che un emendamento presentato da coloro che si preoccupano dell’impatto sulla libertà accademica è stato approvato con una schiacciante maggioranza (86,9%).

Ai visitatori dell’università sarebbe stato anche chiesto di essere “rispettosi” dei punti di vista e delle “identità diverse” degli altri.

Ci sono anche implicazioni per la questione del “no platforming” a seguito del sostegno a tre emendamenti, elementi dei quali sottolineano che coloro che sono stati invitati a parlare all’università “non devono essere impediti” fintanto che rimangono all’interno del legge.

Il voto è stato accolto dal vicecancelliere di Cambridge, il prof. Stephen Toope, come “una riaffermazione enfatica della libertà di parola nella nostra università”.

Ha aggiunto: “La libertà di parola è un diritto che risiede nel cuore dell’università. Questa affermazione è una solida difesa di quel diritto.

“L’università sarà sempre un luogo in cui chiunque potrà esprimere nuove idee e opinioni controverse o impopolari e in cui tali punti di vista potranno essere fortemente contestati. La dichiarazione chiarisce anche che è inaccettabile censurare, o disinvitare, oratori le cui opinioni sono lecite ma possono essere viste come controverse.

Un dibattito rigoroso è fondamentale per la ricerca dell’eccellenza accademica e l’Università di Cambridge sarà sempre un luogo in cui la libertà di parola non solo è protetta, ma fortemente incoraggiata“.

La nuova politica recita: “Nell’esercitare il loro diritto alla libertà di espressione, l’università si aspetta che il suo personale, studenti e visitatori siano tolleranti nei confronti delle diverse opinioni degli altri, in linea con il valore fondamentale dell’università della libertà di espressione.

“L’università si aspetta anche che il suo personale, studenti e visitatori siano tolleranti nei confronti delle diverse identità degli altri, in linea con il valore fondamentale dell’università di libertà dalla discriminazione”.

Tuttavia, altri accademici dell’università hanno espresso preoccupazione per le modifiche alla dichiarazione politica originale, mentre la filiale di Cambridge dell’Università delle università e dei college ha affermato che questa e gli emendamenti non sono “adatti allo scopo”.

Certo, sono preoccupati.

Ma vi rendete conto? Pensate….fermatevi un attimo…e pensate.

All’Università di Cambridge …ESISTE LA LIBERTA’ DI PAROLA.

Che cosa meravigliosa.

Invece altrove la libertà di parola viene repressa.

E’ risaputo che esprimere opinioni, o raccontare storie scomode, conduce oggi al carcere un pò ovunque in Europa, e persino in Italia.

Spero che l’Università di Cambridge possa ospitarmi e mia dia facoltà di tenere un discorso pubblico dove finalmente sarò libero di dire quello che penso, un sito o due, non sono abbastanza.

You forgot “..also expressed sympathies for Joe Biden”

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα