Fahrenheit 451 : Una “Scuola” del Massachusetts ha bannato L’Odissea di Omero

In Corso Il Più Grande Conflitto Bellico-Culturale della Storia, non solo Omero, ma anche altri tra i più grandi scrittori e pensatori europei di sempre verranno proibiti se i marxisti ci sottometteranno definitivamente.

Washington Journal:

È in corso uno sforzo costante per negare ai bambini l’accesso alla letteratura. Sotto lo slogan #DisruptTexts, ideologi della teoria critica, insegnanti di scuola e agitatori di Twitter stanno purgando e propagandando contro i testi classici, di tutto, da Omero a F. Scott Fitzgerald al Dr. Seuss.

La loro filosofia sostiene che i bambini non dovrebbero dover leggere storie scritte in qualcosa di diverso dal vernacolo di oggi, specialmente quelle “in cui il razzismo, il sessismo, l’abilità, l’antisemitismo e altre forme di odio sono la norma”, come giovani -la romanziera per adulti Padma Venkatraman scrive su School Library Journal. Nessun autore è abbastanza prezioso da risparmiare, la signora Venkatraman istruisce: “Assolvere Shakespeare di responsabilità menzionando che ha vissuto in un’epoca in cui prevalevano i sentimenti di odio, rischia di inviare un messaggio subliminale che l’eccellenza accademica supera la retorica odiosa“.

Le sottili complessità della letteratura vengono ridotte al rozzo clangore di lotte di potere “intersezionali”. Così l’insegnante di inglese di Seattle Evin Shinn ha twittato nel 2018 che avrebbe “preferito morire” piuttosto che insegnare “La lettera scarlatta”, a meno che il romanzo di Nathaniel Hawthorne non sia usato per “combattere la misoginia e la vergogna delle troie“.

Gli estranei hanno intravisto l’intensità della campagna #DisruptTexts di recente quando l’autodefinita “insegnante antirazzista” Lorena Germán si è lamentata del fatto che molti classici sono stati scritti più di 70 anni fa: “Pensa alla società americana prima di allora e ai valori che hanno plasmato questa nazione in seguito . QUESTO è ciò che c’è in quei libri “.

Oh.

E’ tutto incredibile ma credibile se si conosce la composizione di un veleno chiamato Marxismo.

Il Marxismo nega ogni forma di cultura, prima ridicolizzando, o tentando di, poi acuendo le critiche, infine passando alle vie educazionali e legali.

I Marxisti chiamano questo “Progresso”.

La mia generazione cresciuta a Daitarn3 e granite ha visto quella venuta dopo crescere senza i Mecha-Robot, senza una grande scelta di cartoni animati, che avrebbero potuto insegnare loro che il mondo non è la favola ed il paese dei balocchi di cui i marxisti vaneggiano l’esistenza, tanto da renderla reale nelle menti di ciò che di fatto sono le nostre nuove giovani generazioni nelle loro mani fin dalla scuola: DEGLI SCOPPIATI, DELLE NULLITA’.

Immortali VS Nullità fottute dal Marxismo

A scuola vengono promossi solo per le presenze, non hanno interessi culturali, non conoscono realtà che non sia facebook e lo smartphone, e i selfie, ed ovviamente in quel poco di scuola che hanno fatto stanno incominciando a NON CONOSCERE GENI COME SHAKESPEARE, OMERO, CONRAD, KANT, SCHOPENHAUER, CELINE, DANTE ALIGHIERI, HEMINGWAY..etc semplicemente perchè i marxisti chiedono di proibire la diffusione di queste opere.

I Marxisti finiranno con proibire i Vangeli per via del loro “Antisemitismo” manifesto.

Fate voi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα