Regione Sicilia : Il Governatore Nello Musumeci si sbarazza della Quota Rosa, Momento Storico

Finalmente entriamo in sintonia con uno come Nello!!! Momento epico.

In questi giorni e ore il Presidente Governatore della Regione Sicilia On.Nello Musumeci è volgarmente attaccato dalla stampa per aver rimosso tutte le donne dalla sua giunta.

ilfattoquotidiano:

Un rimpasto quello di Musumeci contro il quale annuncia battaglia anche il Partito democratico, che ha dato mandato ad un pool di avvocati – guidati dal costituzionalista Antonio Saitta – per “valutare ogni azione legale, non soltanto a tutela del diritto della parità di genere ma anche dell’immagine della Sicilia compromessa dalla scelta di Musumeci”, spiega il segretario del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo. Che definisce la decisione di Musumeci “anacronistica” e che “fa piombare la Sicilia nel Medioevo, ma anche paradossale: si impone ai Comuni la presenza delle donne in giunta e l’Ente sovraordinato, la Regione, invece, se ne infischia”.

E’ un grande.

Uno degli Ultimi Uomini profetizzati da Nietzsche.

Perchè non era così anche da prima , la Sicilia sarebbe oggi un posto diverso.

Sosteniamo e diamo solidarietà al Governatore Nello Musumeci, vilmente attaccato dagli ipocriti, dai nullafacenti, dai marxisti, dai degenerati, gente che ha a cuore solo di non fare nulla dalla mattina alla sera.

Si da il potere amministrativo in questi tempi bui a uomini capaci, e se ce ne sono a donne capaci, DOVE SONO QUESTE DONNE CAPACI IN POLITICA IN SICILIA?

“Bisogna assicurare la parità di genere secondo quanto previsto dalla Costituzione agli articoli 51 e 117 – spiega Saitta – E in particolare il 117 si occupa proprio della legislazione regionale e sancisce quanto segue: ‘Le leggi regionali rimuovono ogni ostacolo che impedisce la piena parità degli uomini e delle donne nella vita sociale, culturale ed economica e promuovono la parità di accesso tra donne e uomini alle cariche elettive’, questo all’evidenza non è stato applicato”. “E dire – continua Saitta – che l’Assemblea regionale aveva votato a giugno una legge per garantire l’alternanza di genere in giunta almeno al 30 per cento”. Una norma che però non entrerà in vigore prima della prossima legislatura: “Intanto il 30 per cento è inferiore al resto d’Italia che fissa la soglia il 40 per cento, poi in quanto norma direttamente ispirata alla costituzione dovrebbe essere di immediata applicazione: il rinvio alla prossima legislatura è pertanto incostituzionale, perché è la Costituzione stessa che richiede una normativa regionale che garantisca la parità di genere”.

Nello, lotteremo al tuo fianco, non sei solo, sei un politico onesto ed uno capace, mi dispiace averti giudicato male in passato, ma anche tu hai fatto qualche errore, che tuttavia ora hai corretto alla grande.

Questo è un grande precedente che ci permette di sbarazzarci delle quote rose ovunque, vomito di fiele.

Fanculo le quote rose, gli uomini e le donne di buona volontà in Sicilia devono ora sostenere il Governatore come mai prima.

Nello è nel giusto.

Dio è con Noi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!