Antarctica : Una Scoperta Apre Le Porte All’Avvento degli Universi Paralleli

Con tutto il trambusto generale e mondiale questa notizia era quasi passata inosservata, ma non alla lunga ombra Templare…che ormai si estende ovunque oggi.

E’ stato predetto nel 2013 da Geordie Rose, CEO della D-Wave Quantum Computing, che entro il 2023 gli Universi Paralleli saranno provati scientificamente:

Ci siamo quasi.

NewScientist:

Le particelle individuate da un pallone sonda in Antartide non possono essere spiegate dalla nostra attuale comprensione della fisica, ha determinato un’analisi approfondita. Ora la corsa per capire cosa sono.

Nel 2006 e poi di nuovo nel 2014, i ricercatori della NASA, utilizzando l’Antarctic Impulsive Transient Antenna (ANITA), un pallone dotato di un rilevatore di particelle, hanno rilevato un segnale che non aveva senso. Avevano individuato prove di particelle ad alta energia che viaggiavano ad angolo suggerendo che avevano appena sfrecciato attraverso il pianeta senza ostacoli.

Per un mese alla volta, hanno guardato il pallone che trasportava una collezione di antenne galleggianti su in alto sopra il ghiaccio, scansionando oltre un milione di chilometri quadrati di paesaggio ghiacciato alla ricerca di prove di particelle ad alta energia in arrivo dallo spazio.

Quando l’esperimento è tornato a terra dopo il suo primo volo, non aveva nulla da mostrare di per sé, a parte lo strano lampo di rumore di fondo. Era la stessa storia dopo il secondo volo più di un anno dopo.

Mentre il pallone era in cielo per la terza volta, i ricercatori hanno deciso di riesaminare i dati passati, in particolare quei segnali respinti come rumore. È stata una fortuna che l’hanno fatto. Esaminato più attentamente, un segnale sembrava essere la firma di una particella ad alta energia. Ma non era quello che stavano cercando. Inoltre, sembrava impossibile. Piuttosto che cadere dall’alto, questa particella stava esplodendo dal terreno.

Quella strana scoperta è stata fatta nel 2016. Da allora, tutti i tipi di suggerimenti radicati nella fisica nota sono stati proposti per spiegare il segnale sconcertante, e tutti sono stati esclusi. Ciò che resta è scioccante nelle sue implicazioni. Spiegare questo segnale richiede l’esistenza di un universo sottosopra creato nello stesso big bang del nostro ed esistente parallelamente ad esso. In questo mondo speculare, il positivo è negativo, la sinistra è destra e il tempo scorre all’indietro. È forse l’idea più sconvolgente mai emersa dal ghiaccio antartico, ma potrebbe essere proprio vero.

La logica stessa porta alla conclusione che essi esistano e siano infiniti.

O volendo anche la filosofia cosmogonica Induista della Trilogia Matrix, se viene più facile farlo capire ai ragazzi.

Credo il più bel film ambientato in Antartide sia La Cosa di John Carpenter, grande film.

Al posto di McReady, Io in Antartide giocherei a giochi strategici come Guerre Termonucleari, oltre agli Scacchi…da sobrio.

Pochi sanno che durante il Processo di Norimberga l’Ammiraglio Karl Dönitz dichiarò: “Abbiamo costruito con successo una fortezza invulnerabile, un’oasi paradisiaca nel mezzo del ghiaccio eterno“.

Effettivamente ci fu in seguito un’operazione militare degli Americani in Antartide, alcuni speculano che ebbe luogo una vera e propria battaglia, ma non abbiamo alcuna prova originale su questo.

Che esistano basi segrete naziste,

o Piramidi, o astronavi aliene precipitate in Antartide rimangono per ora solo motivi intriganti per libri di avventura o film.

Piccole follie giornalistiche, ma la disposizione di quelle montagne è la stessa che troviamo a Giza, in Egitto

E poi l’Antartide cela molti altri segreti, un tempo non era coperta dai ghiacci, ne riparleremo presto in CIA Secret Files: La Vera Storia di Adamo ed Eva.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα