Astronomia : Dei Fisici Spiegano Cosa Accadrebbe all’Uomo che tentasse di Entrare in Un Buco Nero

Altro che viaggio nel tempo.

RT:

Una coppia di fisici ha proposto l’esatta serie di circostanze necessarie affinché un essere umano possa entrare in un buco nero, ma attenzione che sarebbe il viaggio di sola andata più solitario mai intrapreso nella storia dell’umanità.

Ai fini della loro proposta, Leo e Shanshan Rodriquez, entrambi assistenti professori di fisica al Grinnell College, hanno confrontato due tipi di buco nero: di dimensioni stellari, con all’incirca la stessa massa del nostro sole, e supermassicci, con una massa di milioni o addirittura miliardi di volte più grandi.

Il primo non ruota, con un raggio dell’orizzonte degli eventi di circa due miglia (3,2 km). L’orizzonte degli eventi è il punto di non ritorno dove le forze gravitazionali o di marea del buco nero diventano così potenti che nemmeno la luce può sfuggire.

Al contrario, i buchi neri supermassicci come quello al centro della Via Lattea possono misurare fino e oltre quattro milioni di masse solari, con un raggio dell’orizzonte degli eventi di 7,3 milioni di miglia.

Nel caso di un buco nero di dimensioni stellari, l’orizzonte degli eventi è molto più vicino al suo centro di un buco nero supermassiccio, il che significa che la differenza in termini di attrazione gravitazionale tra l’orizzonte degli eventi e il suo centro è da qualche parte nella regione di 1.000 miliardi volte.

Se una persona attraversasse l’orizzonte degli eventi di un buco nero di dimensioni stellari, subirebbe un processo noto come spaghettificazione, in cui tutti gli atomi del loro corpo sarebbero allungati in un lungo filamento data la straordinaria differenza di attrazione gravitazionale da un punto allo spaziotempo al successivo. È molto probabile che questo processo ucciderebbe l’intrepido astronauta.

Tuttavia, una persona che cade in un buco nero supermassiccio sperimenterebbe una caduta libera molto più graduale e prolungata senza l’antiestetica spaghettificazione, passando attraverso l’orizzonte degli eventi non influenzata da differenze estreme di gravità date le distanze sconcertanti coinvolte.

Tuttavia, un altro ostacolo si frappone a questa estrema caduta libera; La maggior parte dei buchi neri ha dischi di accrescimento estremamente caldi di materiale surriscaldato strappato dall’universo intorno a loro che viene schiacciato insieme sulla soglia di casa.

Affinché un essere umano possa entrare “in sicurezza” in un buco nero supermassiccio, dovrebbe essere isolato dall’universo circostante, dopo aver abbattuto pianeti, gas e stelle intorno ad esso molto prima che l’intrepido astronauta osasse avvicinarsi all’orizzonte degli eventi.

Purtroppo, sopravvivere al viaggio oltre l’orizzonte degli eventi sarebbe il viaggio più solitario e personale mai intrapreso, poiché nessuna informazione può sfuggire al buco nero, date le suddette forze di marea gravitazionali alle quali la luce stessa non può sfuggire.

 

Però spedire i rifiuti non biodegradabili, e gli indesiderati, dentro ad un buco nero potrebbe aiutare il clima.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

MASKALI 8