Tempesta e Assalto PsyOp : Skynet contro QAnon, Chi darà il Vero Via al Giorno del Giudizio?

Skynet è molto più reale del fenomeno da diporto QAnon, ma la gente non avverte il ben che minimo pericolo. Meglio così. A tutta birra verso la Singolarità.

Il giorno del Giudizio.

I sistemi di armi, tipo missilistico, terra-aria, balistico intercontinentale, devono, per forza di cose, essere affidati alle I.A.

Secondo Musk, che è da noi ritenuto un grande ciarlatano ed un imbroglione, gli americani dovrebbero mettere al bando questo tipo di Difesa Autonoma, ma Eric Schmidt, Ex CEO Google, Consulente alla Difesa degli Stati Uniti, si è pronunciato come favorevole, sostenendo che altre superpotenze come Cina e Russia non rinunceranno mai allo sviluppo di queste armi autonome.

Corriere.it:

La disinformazione sistematica e le profezie stralunate del movimento dei QAnon che oggi tiene in scacco Washington col Congresso, chiuso per il timore di un nuovo assalto di milizie paramiltari, sono solo un pallido antipasto low tech dello tsunami di notizie false e attacchi cibernetici coi quali diverse potenze straniere colpiranno gli Stati Uniti nei prossimi anni: mettendo a dura prova le sue istituzioni democratiche e le sue difese militari.

La diagnosi, raggelante per gli americani, è contenuta in un monumentale rapporto di 756 pagine appena consegnato al Congresso e alla Casa Bianca dalla National Security Commission on Artificial Intelligence: un organismo composto da 15 top manager dei giganti di big tech, da accademici e da esperti di sicurezza informatica, presieduto dall’ex capo di Google, Eric Schmidt, e dall’ex viceministro della Difesa Usa Bob Work. Il team — che comprende il nuovo amministratore delegato di Amazon, Andy Jassy, quella di Oracle, Safra Katz, e il capo degli scienziati di Microsoft, Eric Horvitz — era stato incaricato di riferire al governo e Parlamento sui rischi da cyber-security: dopo due anni di lavoro è arrivato alla conclusione che gli Stati Uniti non sono in grado di difendersi dagli attacchi digitali che già oggi si stanno intensificando e che in futuro diventeranno sempre più micidiali grazie all’uso massiccio dell’intelligenza artificiale: un campo nel quale l’America ha perso la leadership.

Il rapporto invita a guardare questa nuova tecnologia, fin qui considerata soprattutto produttrice di meraviglie industriali, come un fianco scoperto sul piano militare e propone terapie drastiche, a partire da una sfida a tutto campo con la Cina col raddoppio dello sforzo di ricerca nella IA, investendo altri 32 miliardi di dollari. La richiesta più dura: l’America, dicono gli esperti, non deve rinunciare a dotarsi di un arsenale di armi autonome, capaci di attivarsi da sole sulla base di impulsi dell’intelligenza artificiale. Una richiesta inaccettabile per molti, visto che fin dal 2015 migliaia di ricercatori, scienziati e imprenditori come Elon Musk hanno pubblicato manifesti e lettere aperte nelle quali chiedono la messa al bando planetaria delle armi-robot che possono diventare una minaccia incontrollabile: inaccettabile affidare decisioni di vita o di morte a un sistema informatico che agisce in modo autonomo. Ma la commissione di Schmidt — non un «falco» ma un imprenditore vicino al partito democratico che ha fatto addirittura parte del team che, dopo la vittoria nelle elezioni del 2008, preparò l’ingresso di Barack Obama alla Casa Bianca — invita Biden a respingere le richieste di una messa al bando universale delle armi autonome sostenendo che Cina e Russia non rinunceranno mai a svilupparle, anche se firmeranno accordi in questo senso.

Quello che preoccupa è invece capire che il fenomeno QAnon viene fatto percepire come una minaccia all’Establishment quando invece è solo una parte ben precisa e conosciuta dell’establishment governativo che conduce una guerra segreta con uno sparuto reparto di Agenti PsyOp.
QAnon è ritenuto da alcuni esperti, con cui concordo, un fenomeno marginale legato all’ala cospirazionista dei Trumpisti, viene ritenuto altresì una sorta di libera tutti che promuove certe teorie e certi personaggi mentre ne attacca altre e altri, effettuando queste “operazioni” in maniera grossolanamente accurata, le profezie di QAnon sono boiate…tranne qualche piccola rivelazione lanciata in pasto ai leoni insieme a chi verrà rovinato da questi “lanci”.

Purtroppo una grande massa, che comprende anche militari, colletti bianchi, burocrati, che condividono con i commoners e i villagers una cultura medio-bassa, sono e rimangono influenzati dalle teorie/panzane psyop di Q-Anon. Un vero dramma, capire che le masse sono raggirate davanti e dietro non è una bella percezione….

Un articolo veramente , o pressochè, esauriente, su Q-Anon è sicuramente questo di MintPress.

E’ anche da notare che Q-Anon trae le sue origini proprio dall’Italia a quanto pare, da un romanzo storico scritto da , guarda un pò…, da ...MARXISTI.

– Q – di Luther Blissett scritto in realtà da presunti anonimi marxisti italiani con lo pseudonimo di Luther Blissett.

Martin Lutero…uno dei più grandi giudeofobici della Storia.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα