Controllo Globale : Buzzfeed compra l’Huffington Post, Crogiolarsi nella Crudele Disfatta dei Nemici?

Ma chi mai legge in Italia? E chi legge l’Huffington Post?

Hai mai sentito parlare dell’Huffington Post? O ne avevi?

AP:

Buzzfeed ha annunciato martedì di aver licenziato 45 giornalisti, editori e produttori dall’HuffPost appena acquisito.

Anche il direttore esecutivo di HuffPost Hillary Frey, l’editore esecutivo del sito web e l’editore esecutivo Louise Roug si sono dimessi per i licenziamenti, ha detto Buzzfeed.

I licenziamenti arrivano solo tre settimane dopo che Buzzfeed ha acquisito HuffPost, il media fondato nel 2005 come The Huffington Post, da Verizon Media.

“Non abbiamo mai avuto la possibilità di dimostrare il nostro valore”, ha affermato in una dichiarazione il sindacato HuffPost.

Secondo estratti rilasciati dalla società, il CEO di Buzzfeed Jonah Peretti ha detto ai dipendenti in una riunione che “inizieremo oggi a ristrutturare HuffPost per accelerare il suo percorso verso la redditività. Sfortunatamente ciò include riduzioni di personale e molti colleghi di talento verranno licenziati nei prossimi giorni “.

Peretti ha detto che “le perdite lo scorso anno hanno superato i 20 milioni di dollari e quest’anno sarebbero simili senza alcun intervento. Sebbene BuzzFeed sia un’azienda redditizia, non abbiamo le risorse per supportare altri due anni di perdite “.

HuffPost Canada verrà chiuso a causa della ristrutturazione.

Il sindacato ha detto che i licenziamenti includevano quasi il 30 per cento dei suoi membri.

Molti dei dipendenti licenziati si lamentano di aver perso il lavoro sui social media dopo molti anni e si sono opposti al modo in cui è stato loro detto, dicendo che la password per accedere alla riunione remota era una variazione di “Spring is here” , tradz.”la primavera è qui”, rendendoli colti di sorpresa da quello che sarebbe venuto dopo.

La primavera è qui cioè il trombamento.

Che sorpresa. Che password.

Spietato, crudele, venefico. Ridiamo mentre veleno di mamba nero risale dalle nostre arterie fin su nei denti.

Si. Una sciagura che equivale ad una delle nostre tante battaglie senza combattere e crogiolarsi nel pensiero che un simile annientamento nelle trincee nemiche non poteva nemmeno succedere a persone migliori.

Esprimo loro comunque la mia opulenta ed indolente solidarietà, ma badate che questo non è un affronto, poichè vivere braccati e dispersi in una galassia di melma forgiata nello stesso caos che voi stessi avete alimentato per anni adesso vi darà un acre sollievo.

Perderete le vostre astute abilità di scrittura? Verrete arruolati come uffici stampa delle NGO?
Il vostro futuro è da scrivere sotto le stelle. Non è bellissimo? E stelle ce ne sono a milioni di milioni. Bevetevi così un negroni.

Chi scrive è come una candela che brucia dai suoi due picchi. Sapete? No?

Un bagliore, una luccicanza, quindi si intende che bisogna illuminare eseguendo la propria arte, ma voi…Voi siete riusciti a farvi spegnere. Che tristezza.

Potete darvi ai social ora, essere creativi, ai marxisti poi non è mai mancata la fantasia.

Fate video, quelle cose buffe, tipo i scherzi da cadetti, quelle cose di Tic Toc, quelle cose lì, socialismo creativo, raccimolerete qualcosa, che è eppur qualcosa, se poi direte che scrivevate per l’Huffington Post potete pur sempre sperare di ragranellare qualche centesimo in più. Non si mai. I lettori dell’Huffington Post su Tic Toc siamo sicuri erano a milioni di milioni.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα