DDL ZAN : Quello che Veramente Pensiamo Noi della Lega e Sulla Degenerazione Imposta dall’Europa

_χρόνος διαβασματός :[ 7 ] Minuti_

Dovevo andare in città a fare compere, tempo cupo senza sole, peccato… avessi trovato il semaforo verde non sarei tornato indietro e non avrei scritto questo pezzo.

Milano. Indiscutibile patria dei lombardi elite e asset primario della Lega. Milanesi. Da bere e sputare.

Ai suoi inizi la Lega fondata e rappresentata da Umberto Bossi girava a fare propaganda per le scuole della Lombardia esortando preside e docenti a non mischiare nelle classi alunni del nord con alunni del sud.

Sono partiti in quel modo e finiscono in quel modo. Proprio come i siciliani.

Ma lasciate che vi parli dei nostri emigrati siciliani al Nord, e non solo quelli mafiosi, ma anche quelli che pensavano, e quelli ancora vivi che pensano, di non essere mafiosi.

Pura gentaglia.

Li conosco perfettamente. Culi raccomandati e riusciti.

E la causa di tutto questo fu ed è il nepotismo fascista dell’ENI e delle Burocrazie Statali, è cosa certa che le corporazioni sono fasciste, il Fascismo fu una corporazione, la nostra burocrazia nel dopoguerra cambiò gli uomini ma non la mentalità fascista corporativa mafiosa.

Il dentista personale che ebbe Sofia Loren, finchè smise di lavorare per sopraggiunti limiti d’età, era un dottore rappresentante dei fasci siciliani e contemporaneamente della Mafia Siciliana, l’ultimo capo sopravvissuto all’epurazione di Mori, e non per assenso di quest’ultimo ma per assenso di quel gran coglione che ancora l’1% degli imbecilli italiani chiama Duce.

L’ENI, e tanti industriali ed imprenditori, non avevano solo bisogno di gente preparata alle Università degli Studi, ma anche di gente preparata dalla Strada.

L’Imperatore Shaddam IV usava formare le sue legioni di indomiti guerrieri Sardaukar dai galeotti tenuti sul Pianeta prigione Salusa Secundus, un vero inferno, dove solo i più forti potevano sopravvivere ed essere quindi scelti. Ma stiamo parlando sempre della stessa rozza gentaglia.

Stessa cosa con i siciliani emigrati al Nord ed inseriti nei contesti di rilievo sociale, o di non rilievo ma pronti ad essere “rilevati”.

Pensate che un caprone ignorante mafioso come Vittorio Mangano tenne in scacco a vita un milanese purosangue di cultura ed intelligenza come Silvio Berlusconi, quest’ultimo definì il primo come un “eroe”. O come non parlare del caso Quattrocchi?

In tutto questo poi salta fuori la Lega con il suo perbenismo, il Roma Ladrona, il No alle mafie, ma va ad associarsi al partito azienda di Berlusconi, svendendo i suoi principi: dal no ai siciliani mafiosi nelle scuole e Roma Ladrona al Si all’associazione con i mafiosi e i loro soci e ai benefit di Roma. Ecco chi sono i milanesi.

Ma oggi è tutto cambiato.

Al Nord non hanno più bisogno dei siciliani. Ci sono i loro discendenti nati e pasciuti come nuovi ibridi milanesi, e poi quelli di tutti gli altri: ndraghetisti, camorristi, mafiosi del Brenta, mafie nigeriane, e ora al Nord sono knock-out, hanno il tutto esaurito: hanno già tutto quello che noi possiamo offrire.

Ogni tanto sogno , anche ad occhi aperti, di avere il Potere e andare a stanare gli ibridi milanesi…

Legarli gambe e piedi a delle funi trainate da Humvee, trascinarli poi a passo minimo per qualche chilometro, issarli su in alto a dei lunghi pali, torturandoli con getti d’acqua fredda e frustrate ricavate da sottili catene ruvide ed arrugginite, infine lasciarli essiccare al sole, finchè non saremo in grado di usare i loro teschi per riempirli di vino di Portopalo e berci….

Oh scusate…ho sognato per un attimo…non me ne vogliate…

Oggi è tutto cambiato, ma i Milanesi della Lega hanno bisogno ancora dei siciliani, ed anche questa volta come allora la loro parte non cambia: le comparse da strapazzo, gli utili idioti.

Tutti i politici che sono iscritti alla Lega da Roma in giù sono utili idioti.
Sono senza idee, senza iniziative, sono come i cani che attendono l’osso lanciato dal padrone.
Sono nullità nello scenario storico umano. Pensate che i loro capi leghisti “discutono” di trattative sul DDL ZAN con lo stesso degenerato pieno di tatuaggi e tanta imbecillità da fargli colare sudore nella fronte impregnato dalle puzzolenti, volgari e soffocanti scarpe Nike che questo disgusto della natura si compra una volta al giorno grazie ai soldi guadagnati con le visualizzazioni di milioni di suoi adoratori della puzza, usato anche da Conte per spiegare “come far indossare la mascherina” ai ragazzi, dato che anche tanti professori e maestri al Nord sono del Sud e non riescono a comunicare nella stessa lingua.

Ogni tanto ho incubi, anche ad occhi aperti, di avere il Potere ed andare a deportare le utili comparse della Lega qui al Sud.

Humvee che trascinano carri di queste bestie da sabbia, tra le paludi delle risaie del Piemonte, e poi dove le acque si fanno più basse si fermano all’imbrunire attendendo l’arrivo della notte e delle nebbie, mentre le bestie da soma cercano di dimenarsi, emettendo mughigni dalle loro bocche bendate. I loro sguardi persi nell’orrore e nel buio, e solo il silenzio umido della risaia nella notte per conforto. E così per giorni e giorni fino al finire di quel dolce brontolio….Il sole ritorna facendosi ragione delle nebbie e anche gli Humvee con i carri vuoti….

Oh scusate… mi sono lasciato andare per un attimo….

Comunque, il DDL ZAN è una legge per promuovere la non discriminazione di quanti alunni trans, o gay, vorranno fare la spola tra il bagno dei maschi e quello delle femmine, e tutto potranno dopo che avranno quel decreto a scudarli.

La gente non capisce di cosa parla veramente quel decreto, non è un decreto per punire le discriminazioni con carcere e multe e basta, ma è un via libera alla pornografia fin dalle scuole elementari.

No?

E’ già accaduto in Francia.

Marlène Schiappa, Segretario di Stato francese per le pari opportunità tra donne e uomini nel Governo di E.Macron era una scrittrice di romanzi porno. La coerenza prima di tutto.

Marlène Schiappa, Ministro : “Sono favorevole all’insegnamento del porno fin dalle Scuole Elementari”.

Liberaphion:

L’86% dei bambini tra 8 e 12 anni sarebbe rimasto scioccato guardando un film pornografico” Questa è una cifra che ha profondamente commosso il nostro Segretario di Stato per l’uguaglianza tra donne e uomini, Marlene Schiappa.
“Questa cifra mi ha più che commosso, mi ha profondamente sconvolta” ci dice il Ministro. “Vedo che il pudore cristiano è ancora presente in Francia. Un giovane che vive in un paese di libertà è ancora scioccato dai rapporti sessuali. È disgustoso! Non siamo più nel Medioevo! “

Propongo un programma di educazione sessuale basato su film pornografici dalla scuola materna con materiali educativi e adattato ad ogni livello. Il programma inizierà con l’apprendimento di rapporti sessuali omosessuali / eterosessuali classici e nel corso degli anni, una volta che queste basi sono state acquisite, una varietà di pratiche può essere instillata grazie a questo nuovo concetto come il Sado-Masochismo, oscillante, concetto di orgia, zoofilia o naturopilia! “
Avendo sentito parlare di questa notizia, Marc Dorcel e la compagnia “Jacky e Michel” hanno proposto di lavorare mano nella mano con l’educazione nazionale per lanciare questo bellissimo progetto. “Ci siamo già avvicinati a star come Daniel Cohen-Bandit e Frederic Miterrand”, afferma Marc.

Questa Marlene, una ex scrittrice di porno, ora è diventata Sottosegretario francese alle Pari Opportunità, una sorta di Mara Carfagna di Francia, promuove la Pornografia non solo tra i ragazzi ma tra i nostri bambini.. perchè Lei dice: “non siamo mica nel Medioevo”.

Nessuno dovrebbe vedere film pornografici, nemmeno gli adulti, perchè danneggiano il cervello proprio come la cocaina. Il cervello tenderà a cercare di ricreare situazioni che hanno alimentato la pulsione ricercata, cioè il piacere, anche nella realtà, non riuscendoci, nella maggioranza dei casi, si avrà un blackout delle emozioni, il che avrà conseguenze, conseguenze negative sulla qualità della vita dell’individuo.

I bambini dovranno “vedere” porno, rapporti omosessuali, lesbici, sadomaso, cioè traducendo “assuefarsi” alla degenerazione sessuale fin dalla loro giovane età, e tutto questo, tutta questa nuova o moderna normalità…verrà loro impartita loro per VOLONTA’ DI LEGGE, o adesso chiamatelo decreto ZAN.

L’Agenda Europea sulla degenerazione è comune, o non abiteremo in una Comunità Europea che si rispetti. Che dite?

Vedete come filtrano l’informazione oltralpe al fine di mettere poi gli altri paesi occidentali sul fatto compiuto: “Hey… i miei figli giocano ai porno tra una merenda e l’altra, non vogliono più i giocattoli…i giocattoli di una volta sono superati, ora hanno cose “moderne”, ora ci chiedono i vibratori, le parrucche, e indumenti sexy”,
“Cosa hai comprato per Natale ai tuoi bambini?” – “La Signora lo prende da dietro con Rocco Siffredi e qualche troia, la maestra mi ha detto che è molto educativo.”

E’ progresso, cioè far rientrare nella normalità le degenerazioni sessuali, tra non molti decenni anche la pedofilia verrà “normalizzata” di questo passo.

Da Mangano passando per le Olgettine e finendo a planare sulla libreria porno di Marlène Schiappa.

Questo programma educativo dovrebbe però cominciare dalle aule legislative, i cittadini devono vedere i loro governanti dare l’esempio, quindi la Marlene deve mostrare il meglio di sè in un’orgia collettiva, e portare nella scena pure la sua famiglia e i suoi figli, così i cittadini accetteranno il porno passaggio/messaggio educativo molto più volentieri e più piacevolmente…

Non è forse….quello…che sta…già….accadendo?

E le Maestre? Il sogno proibito dei fanciulli.. finalmente avranno la loro ora di educazione porno!!!
Immaginate la goduria di quei piccoli peni: nessun bambino, neanche con l’influenza, vorrà perdersi un solo giorno di scuola.

E tutta questa libidine gratuita grazie a queste Sottosegretarie al Porno e a questi decreti legalizza degenerazione sessuale.

Da La Vie en Rose a La Vie en Porno.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα