Devil’s Underworld : L’Anello Oscuro della Corte di Jeffrey Epstein – Chapter One

_χρόνος διαβασματός :[ 8 ] Minuti_

Bill e Melinda Gates hanno divorziato. Nessuno vi dice o azzarda ipotesi sul perchè. Ma noi non siamo “nessuno”. La Prima Parte di una Trilogia che si preannuncia una autentica discesa agli Inferi senza redenzione.

Esiste, un malato mondo sotterraneo di pedofili depravato e perverso. Un anello oscuro composto da noti personaggi della finanza, della politica, dell’arte, della musica, del cinema e dello spettacolo.
Questi hanno legami condivisi, stessi interessi, visitano gli stessi luoghi, hanno lo stesso gusto nello scegliere la loro cerchia più stretta di amici, colleghi e soci.
Hanno tutti una doppia vita, e sotto la superficie di ciò che si vede in televisione e nei film scorre un’autentica linfa satanica, malvagità che sgorga e si riversa su poveri giovani innocenti, bambini e adolescenti.

Il Pizzagate è più reale di quel che sembra.

Il Duca di York ha affermato sabato sera che non avrebbe potuto fare sesso con un’adolescente nella casa londinese della socialite (persona mondana, n.d.R.) britannica Ghislaine Maxwell perché era a casa dopo aver partecipato a una festa per bambini al Pizza Express (#Pizzagate) di Woking.

Il Duca vuole prenderci in giro, dall’alto del suo castello.

Personaggi coinvolti:

Marina Abramovic, Andrè Tomes Balazs, Flavio Briatore, John Brockman, Sarah Kellen (Kensington-Vickers), Katherine Keating, Chelsea Handler, Lesley Groff, Bill Gates, Bill Clinton, Fratelli Podesta, Ghislaine Maxwell, Michal Chelbin, Prince Andrews Windsor Mountbatten Duca di York, Rachel “Ray” Chandler, Tom Arnold, Nathan Rothschild, più una serie di volti famosi legati ai personaggi in questione, in particolare al pedofilo incarcerato Jeffrey Epstein, ucciso in prigione, e alla sua aiutante come procacciatrice di minorenni Ghislaine Maxwell, attualmente in prigione.

Marina Abramovic

Qualche post fa l’abbiamo definita la sgualdrina del diavolo. Usando mostre d’arte come copertura, Marina Abramovic esegue gli spettacoli degenerati, satanici, di dubbio gusto, raccapriccianti, roba che definire arte sarebbe un insulto al sapere umano.


Wikipedia:

Abramović aveva proposto alcune esibizioni da solista durante la sua carriera che non furono mai eseguite. Una proposta era intitolata “Vieni a lavarti con me”. Questa performance si sarebbe svolta in uno spazio della galleria che doveva essere trasformato in una lavanderia con lavandini disposti tutt’intorno alle pareti della galleria. Il pubblico entrava nello spazio e gli veniva chiesto di togliersi tutti i vestiti e darli ad Abramović. Le persone allora aspettavano mentre lei lavava, asciugava e stirava i loro vestiti per loro, e una volta che aveva finito, restituiva loro i vestiti, e potevano vestirsi e poi andarsene. Lo propose nel 1969 per la Galerija Doma Omladine a Belgrado. La proposta è stata rifiutata.

Nel 1970 ha proposto un’idea simile alla stessa galleria che è stata anche rifiutata. Il pezzo era senza titolo. Abramović sarebbe rimasta di fronte al pubblico vestita con i suoi abiti normali. Presente sul lato del palco c’era un appendiabiti adornato con abiti che sua madre voleva che indossasse. Prendeva gli abiti uno per uno e se li cambiava, poi restava in piedi davanti al pubblico per un pò.
“Dalla tasca destra della gonna prendo una pistola. Dalla tasca sinistra della gonna prendo un proiettile. Metto il proiettile nella pistola. Metto la pistola alla tempia. Io premo il grilletto.” La performance ha avuto due possibili esiti. [64]

L’elenco dei vestiti della Madre includeva:

Spilla marrone pesante per i capelli
Blusa in cotone bianco con pois rossi
Reggiseno rosa chiaro – 2 taglie troppo grandi
Sottoveste in flanella pesante rosa scuro – tre taglie troppo grandi
Gonna blu scuro – metà polpaccio
Calze sintetiche pesanti color pelle
Scarpe ortopediche pesanti con lacci

Abramović ha suscitato polemiche nell’Agosto 2016 quando sono stati pubblicati passaggi di una prima bozza del suo libro di memorie, in cui, sulla base delle note del suo incontro iniziale del 1979 con gli aborigeni australiani, li ha confrontati con i dinosauri e ha osservato che “hanno grandi torsi”.
[…]
Tra una serie di e-mail rubate a John Podesta e pubblicate da WikiLeaks nel periodo precedente le elezioni presidenziali statunitensi del 2016 c’era un messaggio di Abramović al fratello di Podesta che discuteva di un invito a cucinare gli Spiriti (Spirit Cooking).

Abramovic usa per i suoi disgustosi spettacoli il Blackmoore mentre passeggia con Lady Gaga:


Quella donna bionda di mezz’età che si diverte a prendere in giro la razza nera è nientedimeno che il Ministro Svedese della Cultura: Lena Adelsohn Liljeroth
Il loro posto è il porcile…




NEW YORK, NY – DECEMBER 08: Marina Abramovic (C), Monica Lewinsky (R) and guest at MARINA 70 at Solomon R. Guggenheim Museum on December 8, 2016 in New York City.

Attori di Hollywood e cantanti famosi (oltre Lady Gaga), sono sempre i suoi ospiti speciali in queste mostre perverse:

Un sorridente Hugh Jackman alla disgustosa celebrazione rituale di Marina Abramovic
Marina Abramovic e Jacob Rothschild, considerato uno dei Maestri degli Illuminati.

 

Bill Clinton


Donald Trump (L) laughs with then U.S. President Bill Clinton at the U.S. Open in Flushing, New York, U.S in this September 8, 2000
Bill Clinton con quella che dovrebbe essere Rachel “Ray” Chandler, la quale ebbe un ruolo nella cerchia di Epstein come reclutatrice di minorenni a quanto pare, ved.sotto, (parte ancora mancante)
Bill Clinton con una minorenne fornitagli da Jeffrey Epstein
Bill Clinton con lo stupratore seriale Bill Cosby
Bill Clinton con lo stupratore seriale e trafficante di minorenni Jeffrey Epstein
Bill Clinton a Pedophile Island, cioè l’isola di Jeffrey Epstein dove stupravano minorenni, in compagnia di uno dei fratelli Podesta: Tony Podesta.

NEW YORK, NY – DECEMBER 08: Marina Abramovic (C), Monica Lewinsky (R) and guest at MARINA 70 at Solomon R. Guggenheim Museum on December 8, 2016 in New York City. (Photo by Jared Siskin/Patrick McMullan via Getty Images)

[…]

Ghislaine Maxwell

Ghislaine Maxwell è una socialite britannica, figlia del magnate Ebreo e truffatore filibustiere Robert, adesso ha 58 anni, co-cospiratrice nel caso bolgia infernale di Jeffrey Epstein, sospettata in attesa di processo per aver svolto un ruolo fondamentale nel reclutamento e nell’adescamento di ragazze minorenni gestendo un vero e proprio traffico sessuale di minorenni internazionale.

Guardate con chi si relazionava la Signorina Ghislaine :

La Trafficante di Minorenni Maxwell con Roger Waters
La Maxwell sorride a uno dei Dolce&Gabbana, non ricordo e non mi interessa chi dei due è Dolce o Gabbana….
Il Duo, trafficanti stupratori internazionali, con Michael Bolton in un tenero quadretto…
La Maxwell con Fawaz Gruosi, ex CEO Gioiellerie De Grisogono, di cui parleremo ancora a lungo in seguito.
La Maxwell con Rupert Murdoch……
La Maxwell con Mick Jagger, uno che ha sposato una ragazza più giovane di lui di 40 o 42 anni credo, e viene qui in Sicilia a sugarla “gnuni gnuni”…
Una foto, una Leggenda: Il Principe Andrea, Duca di York, con la Maxwell e l’allora minorenne Virginia Roberts, oggi una delle principali test d’accusa del duo di trafficanti stupratori di minorenni internazionali
La Maxwell al matrimonio di Chelsea Clinton…nel riquadro.
Ghislaine Maxwell con quella simpatica canaglia di Lloyd Craig Blankfein, EX CEO Goldman Sachs….

Ghislaine Maxwell con un collega: il truffatore o frode umana Elon Musk.
Beh… Non vogliamo nascondere nulla, ma nessuna minorenne ad oggi ha mai accusato Donald J Trump di stupro.
La Maxwell con l’ex Sindaco di New York Michael Bloomberg
Ghislaine con l’ex moglie del Duca di York: Sarah Ferguson…
La Direttrice dell’Alleanza per il Recupero delle vittime del traffico umano era amica di Ghislaine Maxwell, tale Conchita Sarnoff.

 

Michal Chelbin

Michal Chelbin è nata nella città israeliana di Haifa nel 1974, enrtrata nell’I.D.F fu assegnata come fotografa per la Dover Tzahal, un’unità responsabile della politica dell’informazione e delle relazioni con i media. Lì è stata istruita dal Mossad in un programma di fotografia quadriennale seguito alla WIZO (Organizzazione sionista internazionale delle donne) per poi a lavorare all’estero in connessione con un gruppo di persone, che noi sosteniamo con forza e decisione di essere, composto da Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell.

Le foto di Michal Chelbin possono essere riassunte in un unico argomento specifico: bambini e bambini con orchi.

Pensi che queste siano normali foto di bambini?

[…]

Fine Capitolo Uno .

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ΜEδουσα